A.Mittal: a fine piano 10.700 dipendenti

Intesa sindacati entro maggio per cigs.Penale recesso da 500 mln




Arcelor Mittal si impegna "ad impiegare" alla fine del nuovo piano industriale "2020-2025" "il numero complessivo di 10.700 dipendenti". Lo prevede l'istanza di accordo consegnata dai commissari ex Ilva al Mise che l'ANSA ha visionato, in cui si indica il "31 maggio 2020" come termine per trovare un accordo coi sindacati per utilizzare anche la Cigs fino al raggiungimento della "piena capacità produttiva". Il Contratto di Affitto Modificato tra Arcelor Mittal e i commissari dell'ex Ilva prevede che AM InvestCo possa esercitare il recesso, con una comunicazione da inviare entro il 31 dicembre 2020, nel caso in cui non sia stato sottoscritto il Nuovo Contratto di Investimento entro il 30 novembre 2020. "A pena di inefficacia dell'esercizio del diritto di recesso", si legge nel testo, AM InvestCo dovrà versare ad Ilva "una caparra penitenziale di 500 milioni di euro".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA