Abertis/Ok della Consob spagnola all’Opa Hoctief



Ma si lavora a un’intesa compiuta che, salvo complicazioni tecnico-legali, potrebbe arrivare entro una settimana. Acs e Atlantia studiano un controllo congiunto senza «spezzatino»

MILANO. E' arrivato il via libera dalla Cnmv, la Consob spagnola, all'offerta di Hochtief su Abertis, a quasi quattro mesi dall'annuncio della contro Opa ispano- tedesca di sfida a quella italiana lanciata da Atlantia. Sulla carta doveva far entrare nel vivo la contesa tra Acs-Hochtief e il gruppo guidato da Giovanni Castellucci, facendo partire le due offerte sul mercato. In realtà, con le prove di pace in corso, ha ormai un sapore tutto diverso, in una partita che difficilmente sarà decisa in una guerra di rilanci. I colloqui in corso tra Atlantia e Acs avrebbero infatti già portato a un'intesa preliminare per arrivare a un controllo congiunto e paritetico su Abertis, si apprende da fonti finanziarie, a conferma di anticipazioni sulla stampa spagnola. Un'intesa compiuta potrebbe arrivare già nell'arco di una settimana, salvo complicazioni tecnico-legali sempre possibili in un accordo così grande e complesso. Al momento, comunque, vengono esclusi piani di smembramento di Abertis con uno 'spezzatino' e una spartizione dei suoi asset. Atlantia potrebbe ritirare la propria offerta, diventando quindi co-offerente dell'operazione di Hochtief. Il presidente di Abertis dovrebbe essere spagnolo e non si esclude che la società in un secondo tempo torni a essere quotata in Borsa. Quanto alle sinergie ora attese dai due gruppi, ciascuno andrebbe a lavorare su quelle possibili nelle rispettive competenze: Atlantia sul fronte delle concessioni autostradali, Acs su quello delle costruzioni. Rispetto alle possibili dismissioni degli asset di Abertis, infine, oltre a quella già nei piani di vendere la quota in Hispasat (il cui 100% è valutato 1.254 mi- lioni da Kpmg nel prospetto Hochtief), sembra si delinei anche nell'asse Acs-Atlantia la dismissione della quota nelle torri di Cellnex, per ridurre un indebitamento di Abertis visto in crescita con parte dei costi di acquisizione trasferiti in prospettiva sull'acquisita. Ricostruzioni di stampa nei giorni scorsi hanno anche ipotizzato un interesse della stessa Edizione dei Benetton - l'azionista di Atlantia - per Cellnex, ma lo scenario sembra piuttosto prematuro. La Consob spagnola, comunque, ha formalmente autorizzato l'operazione da 18,6 miliardi annunciata da Hochtief su Abertis in ottobre, offrendo 18,76 euro in contanti o 0,1281 titoli Hochtief di nuova emissione, fino a un massimo di 193,5 milioni di azioni e con un vincolo di almeno il 20% dato in concambio perché la proposta sia efficace. A maggio Atlantia aveva invece messo sul piatto 16,5 euro per azione o in alternativa nuove azioni in ragione di 0,697 titoli speciali Atlantia per ogni titolo Abertis in adesione. Per le adesioni sul mercato ci saranno 30 giorni di calendario.Oggi 13 marzo, intanto, si riunirà l'as- semblea degli azionisti Abertis.


AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro