Allarme di Tria: crescita zero

IN SETTIMANA IL DECRETO. BOCCIA: BASTA CONFLITTI, ORA AZIONE MASSIVA O IL VOTO

di Silvia Gasparetto


ROMA. L’Italia è a rischio crescita zero. Per questo bisogna portare a casa al più presto, e senz’altro entro il varo del Def, il decreto sblocca-cantieri e il decreto crescita, con l’obiettivo di dare ossigeno a una economia sempre più anemica. Ad ammettere che il Pil nel 2019 potrebbe registrare una sonora battuta d’arresto è lo stesso ministro dell’Economia, Giovanni Tria, convinto però che la ricetta dell’esecutivo possa funzionare a patto che la si smetta di “tifare contro l’Italia”. Dicerto, ribadisce ancora una volta i itolare di via XX Settembre, “nessuno ci chiede una manovra correttiva”, che rischierebbe solo di avvitare la crisi in un momento di frenata generale: “In Europa - ha spiegato Tria dal palco del Festival dell’Economia Civile di Firenze - c’è un rallentamento della crescita perché si è fermato il motore, la Germania”. E visti gli stretti legami con la manifattura tedesca della nostra industria, e lo storico ritmo lento dell’economia italiana, sempre un punto sotto la media Ue, ecco spiegato perché “la nostra economia è allo ‘zero’ mentre la Germania riescearimanereallo0,7-0,8percento” Non si tratta di stime, sottolineano dal suo entourage, ma solo di una constatazione dello stato dell’arte, che il governo gialloverde è impegnato a contrastare con quella che di fatto si sta delineando come una vera e propria ‘manovra’, ma per la crescita. Sarà da vedere se rappresenterà quella “azione massiva” invocata dal presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia: ora, ha detto in tv, è il tempo di chiudere i “conflitti” e di trovare “compattezza” come hanno fatto imprese e sindacati, per agganciare la ripresa e arrivare preparati all’impegnativo appuntamento dell’autunno, quando con la manovra saranno da sminare 23 miliardi di aumenti di Iva. Altrimenti, se le divergenze che emergono di continuo tra Lega e Movimento 5 Stelle dovessero rivelarsi “strutturali”

AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro