Arriva il ciclone Virginia


COMUNALI/DOMANI L’INSEDIAMENTO, RAGGI INIZIERÀ LA RIVOLUZIONE PROMESSA


ROMA. Un giorno e Virginia Raggi sarà dentro il Campidoglio. Oggi la proclama- zione, da domani con l’insediamento uffi- ciale il nuovo sindaco M5S di Roma - la prima donna della storia della Capitale - potrà iniziare la “rivoluzione” promessa. E comincerà mettendo mano ai conti disa- strosi del Comune - 13-16 miliardi di de- bito -, con tagli massicci agli sperperi, specie nelle aziende partecipate. “Comin- ceremo dagli sprechi, 1,2 miliardi l’an- no”, ha detto al canale Euronews.

L’avvocato 37/enne sarà affiancata dalla giunta, che in queste ore viene com- pletata. In particolare l’assessore al Bi- lancio si occuperà dell’audit - la verifica - sul debito di Roma. “Una cosa che non è

mai stata fatta”, ha sottoli- neato Raggi. La precondi- zione per rinegoziarlo a tassi d’interesse più bassi e recuperare risorse per i servizi.

“Un’altra inchiesta sui campi rom, tra arresti e tan- genti - ha twittato Raggi dopo i nuovi arresti anche in Campidoglio -. Il mio grazie alla Procura e alle forze dell’ordine. Ora #voltiamopagina”. Oggi sarà proclamata sindaco e riceverà l’incarico dall’Uf- ficio centrale elettorale. Domani con il passaggio di

consegne dal commissario straordinario Francesco Paolo Tronca primo giorno a Palazzo Senatorio, dove è stata meno di tre anni come consigliere. L’amministra- zione 5 Stelle conta di insediarsi con la giunta al completo.

Ieri Raggi ha avuto una riunione alla Camera con il direttorio M5S. Oltre ai quattro assessori già noti - Paolo Berdini (Urbanistica), Luca Bergamo (Cultura), Pa- ola Muraro (Ambiente) e Andrea Lo Ci- cero (Sport) - si punta ad Antonio Blandi- ni per le partecipate. Con un incarico a tempo o ‘di scopo’ per sfoltirle, da 80 che sono. Blandini insegna diritto commerciale

all’Università Luiss a Roma e alla Fede- rico II a Napoli.

Di recente è stato commissario liqui- datore della Vecchia Carife (Cassa di ri- sparmio di Ferrara). Per l’assessorato ai Trasporti il nome è quello di Cristina Pro- nello del Politecnico di Torino. Al Bilan- cio ancora favorito Marcello Minenna, dirigente Consob avverso al presidente Giuseppe Vegas. In IX Municipio intanto un attivista M5s chiede agli amici di Fb di mandargli il curriculum per i mini-as- sessorati.

Ironie Pd, malumori nel direttorio na- zionale, poi lui ritira e si scusa. L’asses- sore responsabile dei conti dovrà con il sindaco iniziare a tagliare il miliardo e passa di sprechi individuati, il tesoro da usare per gli interventi più urgenti. Si met- terà mano alle partecipate - i colossi Ama (rifiuti), Atac (trasporti) e Acea (acqua ed energia elettrica) in primis.

Non sarà uno spoil system puro, si fa notare, nessun cambio della dirigenza si-

stematico. Si valuterà il lavoro fatto dai vertici - che stanno rimettendo il mandato -, stelle polari il merito e il miglioramen- to dei servizi. Raggi ha promesso di eli- minare consulenze e appalti esterni inutili o poco chiari.

Su questi ultimi lavorerà di concerto con l’Autorità anticorruzione (Anac). Il presidente Raffaele Cantone ha intanto smentito che sia stata aperta un’istruttoria sulla consulenza dell’avvocato Raggi con la Asl di Civitavecchia, tema che ha in- cendiato la vigilia del voto.

“Faremo una valutazione - ha detto Cantone - per capire se c’è uno spazio per un nostro intervento”.

Intanto, nelle ‘pieghe’ del codice di comportamento redatto in vista delle am- ministrative romane, si legge che anche i candidati assessore saranno tenuti ad ope- rare in sintonia “con le indicazioni date dallo staff”. E per tutti, in caso di inadem- pienze, il rischio è di multa per danno di immagine di almeno 150 mila euro.


AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro