Aspettando i CINESI



MILAN/I NUOVI ACQUIRENTI TRATTANO PER UNA PROROGA E MONTELLA ISOLA LA SQUADRA

MILANO. È un rebus sempre più intricato il futuro del Milan. Si sta rivelando complicato anche il nuovo accordo tra Fininvest e Sino-Europe Sports, per prorogare di 30-35 giorni il closing che la cordata cinese per la seconda volta non è riuscita a portare a termine per mancanza di fondi. Se ne discute da martedì e, secondo quanto filtra, il lavoro fra advisor e studi legali procede per trovare la quadra, trattando ogni minimo dettaglio con massima attenzione, perché i cinesi sono pronti a versare una terza caparra da 100 milioni (così avrebbero versato oltre metà della cifra pattuita, sempre con capitali recuperati fuori dalla Cina), ma la holding della famiglia Berlusconi vuole ovviamente tutelarsi sotto ogni aspetto. È possibile che si lavori su nuove e più stringenti clausole, il lavoro per modificare il contratto appare più lungo del previsto. Quasi sicuramente l'intesa non sarà annunciata in serata e non è certo nemmeno un comunicato congiunto per oggi, ossia la giornata dell'assemblea dei soci, che a questo punto non sancirà le dimissioni dell'attuale governance, né il passaggio di proprietà, ma andrà comunque in scena in mattinata. Pare che alcuni giornalisti cinesi siano arrivati a Milano per lo storico evento e ora si stiano godendo un paio di giorni da turisti. Sono stati disdetti gli impegni con catering e traduttori previ- sti per la conferenza stampa della futura proprietà originariamente in programma sabato mattina. Ora è da vedere se il mi- sterioso gruppo guidato da Yonghong Li riuscirà a riportare sui binari la trattativa per il club di Silvio Berlusconi, che segue con umore ondivago l'ennesima fase intricata di una vicenda a questo punto aperta a ogni epilogo. Nel mondo rossonero intanto quasi tutto procedcome se nulla fosse. L'ad Adriano Galliani ha visto Vincenzo Montella (la solita cena del giovedì, anticipata a mercoledì, perché la squadra giocherà sabato) e oggi ha partecipato all'assemblea della Lega di Serie A, pur evitando le domande dei giornalisti: "Il giovedì è il giorno del silenzio". Oggi parteciperà alla rapida assemblea a Casa Milan, poi come sempre vivrà la vigilia della sfida con il Chievo a Milanello, dove Montella deve continuare a isolare la sua squadra da in- certezze e turbolenze esterne: la rincorsa verso l'Europa League non consente più ritardi.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA