Avellino: primi 3 punti


SERIE B/IL CITTADELLA CONFERMA LA VETTA, VERONA IN ASCESA


AVELLINO-PRO VERCELLI 3-2

AVELLINO. L’Avellino conquista la sua prima vittoria in campionato. Respira la panchina di Toscano. A segno Verde, con una doppietta (14' e 43' pt) e ritorno al gol di Ardemagni (5' st). La squadra di Baroni ha agguantato il momentaneo 1-1 su rigore, realizzato da Musacchio (40' pt). Dopo 3 minuti nuovo sorpasso dei padroni di casa, su rigore concesso per atterramento di Asmah, trasformato da Verde. Dopo la terza rete firmata da Ardemagni, su assist di Belloni innescato a sua volta da un tacco smarcante di Verde, la partita sembrava chiusa. Troppo tardi, al 48', arriva il 3-2, con La Mantia che di testa beffa il portiere con un morbido pallonetto.

FROSINONE-PERUGIA 1-2

FROSINONE. Dopo un’occasione per parte (Nicastro e Pryyma), sono i padroni di casa a sbloccare il risultato (18'): il gol lo sigla Dionisi che raccoglie una corta respinta della difesa umbra e infila l’angolo con un gran destro al volo dal limite. La reazione degli uomini di Bucchi è rabbiosa. E dopo una doppia occasione sciupata da Di Chiara e Nicastro, porta all’immediato pari (28'): Di Carmine ruba palla sulla trequarti a Matteo Ciofani e infila l’angolo con un preciso destro dal limite. Il Frosinone accusa il colpo e al 76' incassa il raddoppio da Dezi, lesto a riprendere un tiro di Nicastro, respinto dal palo. Lo stesso Nicastro, poco dopo, manca il 3-1 e tiene vivo il Frosinone che in pieno recupero sfiora il 2-2 con una punizione dal limite di Dionisi.

TRAPANI-CITTADELLA 0-2

TRAPANI. Il Cittadella si ritrova a Trapani e conserva il primato. I siciliani mancano una buona occasione con De Cenco nel primo tempo e in avvio di ripresa, al primo tiro in porta degli ospiti, vanno sotto (51'): il gol lo segna Iori con un gran destro da 25 metri. Il Trapani fallisce tre buone occasioni per pareggiare con Ferrari, che colpisce anche una traversa, e Citro. Il Cittadella soffre e al 79' cinicamente raddoppia: il subentrato Kouamé ruba palla ad un ingenuo Guerrieri e consente a Litteri di insaccare a porta vuota. Il Trapani insiste ancora ma sciupa altre due occasioni per accorciare le distanze con De Cenco e Ferrari.

ENTELLA - VICENZA 4-1

CHIAVARI. L’Entella riscatta la scon- fitta col Carpi e aggancia momentaneamente il Pisa al 4° posto. I liguri partono forte e, dopo appena 8', pas- sano con Ceccarelli che infila di testa sotto la traversa una punizione-cross dalla sinistra di Cutolo. Galvanizzato, l’Entella insiste e al 29' raddoppia: Masucci dalla destra smarca al limite Cutolo che con un forte sinistro di controbalzo infila l’angolo. Il Vicenza ha un sussulto d’orgoglio in avvio di ripresa e accorcia le distanze (48') con un tocco in scivolata a porta vuota di Siega su assist di Raicevic. I veneti si sbilanciano a caccia del pari e, di rimessa, vengono infilati altre due volte. Al 70' è Caputo a realizzare il 3-1 con un bel colpo di testa in tuffo sotto l’incrocio su cross dalla destra di Belli. Infine è il subentrato Tremolada a fissare il punteggio sul 4-1 al 78' con un preciso sinistro a giro dal limite su assist di Caputo.La panchina di Lerda vacilla. Potrebbe arrivare Atzori, avvistato in tribuna a seguire il Vicenza per la seconda gara consecutiva. Nell’intervallo l’Entella ha premiato Vittorio Podestà, l’atleta di Chiavari che ha conquistato due medaglie d’oro alle Paralimpiadi.

SPAL - SALERNITANA 3-2

FERRARA. Gara scoppiettante al Mazza. Gli ospiti passano giù al 5' con un perfetto colpo di testa di Coda su torre di Donnarumma. Immediato (8') il pari degli estensi con Schiattarella che riprende un tiro rimpallato dal limite di Zigoni e infila Terracciano con un gran destro sotto la traversa. La Spal prende fiducia e, dopo aver sfiorato di nuovo il bersaglio con Antenucci e Del Grosso, va meritatamente in vantaggio (38'): il 2-1 lo firma Mora con un colpo di testa ravvicinato su angolo da sinistra di Schiattarella. La Salernitana non ci sta e in avvio di ripresa (46'), ristabilisce la parità con uno strepitoso destro al volo in diagonale di Coda su lancio di Odjer. La Spal non s’impressiona e al 55' torna avanti: Mora ruba palla a Vitale e serve in area Antenucci che infila il palo lungo con un bel destro a giro da sinistra. La squadra di Sannino si riversa in avanti ma, poco dopo, si vede negare un rigore netto dall’arbitro Ghersini che non nota un tocco di braccio volontario in area di Giani. I granata sfiorano il 3-3 con Vitale su punizione ma poi devono cedere il passo agli emiliani che legittimano il successo andando vicini al 4-2 con Giani e Antenucc

TERNANA - VERONA 0- 3

TERNI. Al Verona basta un tempo. L’episodio che, di fatto, decide la partita arriva alla mezz’ora: Souprayen cade in area trattenuto prima da Valjent e poi, lievemente, da Meccariello e l’arbitro Saia, oltre che il rigore, decreta l’espulsione di quest’ultimo. Sul dischetto va Pazzini che non sbaglia. Al 36' raddoppia Siligardi con un bel destro in girata in diagonale su assist di Valoti. Poi, al 42', Pazzini realizza la doppietta dal dischetto, trasformando un secon- do rigore, concesso per mano in barriera di La Gumina su punizione di Maresca.

BENEVENTO - NOVARA 1-0

ENEVENTO. Il Benevento supera il Novara e conserva il 3° posto. Gli azzurri iniziano bene ma non concretizzano due buone occasioni con Sansone e Faragò. I campani replicano con Cissé e poi centrano il bersaglio con Chibsah che batte Da Costa con un preciso destro da fuori area su assist di Ceravolo. Il Novara nella ripresa tenta la replica ma fallisce con Casarini e Troest le migliori occasioni per pareggiare.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA