Banche venete: Ue fiduciosa su soluzione



Prima riunione collegiale. Fonti Mef, incontro costruttivo

"Sulla situazione di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca sono in corso discussioni costruttive tra le autorità italiane, la Banca centrale europea nella sua capacità di Supervisione unico, e la Commissione Ue. Tutti sono seduti attorno al tavolo con l'obiettivo di arrivare ad una soluzione comune che sia efficiente, sostenibile e nell'interesse della stabilità finanziaria. Siamo fiduciosi che una soluzione su queste basi possa essere trovata nelle prossime settimane". Lo ha detto un portavoce della Commissione al termine della prima riunione collegiale sul destino dei due istituti veneti dopo la loro richiesta di ricapitalizzazione precauzionale. Fonti del Tesoro sottolineano che la riunione è stata molto costruttiva e c'è fiducia che si possano affrontare rapidamente tutti i nodi legati all'applicazione delle nuove norme. Al tavolo Dg Comp, sorveglianza Bce e tecnici di Mef e Bankitalia. Intanto la banca di Montebelluna ha reso noto di avere chiuso il 2016 con una perdita di 1,5 miliardi dopo aver registrato rettifiche su crediti per 1.288 milioni e 434 milioni di accantonamenti al fondo rischi e oneri connessi principalmente ai rischi legali sulle azioni vendute ai soci e e agli esiti dell'offerta di transazione.


AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro