Barella alla corte di Conte

Inter/Raggiunto l’accordo con il Cagliari e il tecnico ora aspetta l’arrivo di Lukaku



MILANO. L'Inter prende Nicolò Barella e prova ad accelerare per Romelu Lukaku. Il 26enne belga del Manchester United è infatti l'obiettivo numero uno per l'attacco chiesto da Antonio Conte, che vede nel centravanti l'uomo giusto per ripartire per il dopo-Icardi. Una richiesta forte e ribadita spesso dal nuovo tecnico nerazzurro, che aspetta con ansia i rinforzi. Per questo negli ultimi giorni l'Inter ha rilanciato per Barella (ai dettagli col Cagliari) e ha avuto il primo contatto ufficiale per Lukaku. Ieri infatti i dirigenti nerazzurri sono volati a Londra per parlare con il Manchester United: un primo vertice per rendere noto l'interesse, con la trattativa che quindi deve entrare ancora nel vivo. Intanto però il giocatore spinge per vestire la maglia dell'Inter e ieri non si è allenato con i Red Devils in Australia, ufficialmente per un problema al ginocchio. Conte spera di avere Lukaku a disposizione il prima possibile, anche perché ad oggi si ritrova senza attacco, a pochi giorni dalla fine del ritiro di Lugano e dalla partenza martedì per la tournèe in Asia. Politano è infatti andato ko per un risentimento muscolare, così tra gli attaccanti di ruolo in ritiro il nuovo tecnico ha a disposizione solo Longo e i giovani Colidio, Esposito e Vergani, considerando anche l'assenza di Lautaro Martinez (in vacanza post Copa America) Nonostante le difficoltà in attacco, però Icardi rimane fuori dal progetto, continuando a non prendere parte alle sedute tattiche. Tuttavia nessun incontro in vista per la moglie-agente Wanda Nara con il Napoli, come spiegato dal patron dei campani De Laurentiis. "E' una stupidaggine - ha detto a Radio Kiss Kiss - Wanda Nara l'ho incontrata tre anni fa e non ho nessuna intenzione di incontrarla di nuovo". Conte invece sarebbe stato positivamente colpito dagli allenamenti di Radja Nainggolan, tanto da farlo rimanere nel gruppo anche durante il lavoro tattico: una possibile piccola apertura considerando anche la difficile situazione per il belga, dopo l'annuncio della malattia della moglie Claudia. Intanto a fissare gli obiettivi per i nerazzurri è stato Milan Skriniar. "Conte si può vincere lo scudetto? Possiamo fare un grande risultato, lavoriamo per quello, vogliamo lottare per i primi posti - ha detto lo slovacco intervistato da SportMediaset - Conte è un professionista vero, stiamo lavorando duro e bisogna fare così. Un giorno mi piacerebbe indossare la fascia, ma adesso non ci penso, sono contento di essere rimasto", ha concluso il difensore.

AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro