• Redazione

Berlusconi sempre più solo


GOVERNO/IN MOLTI GLI CHIEDONO QUEL “PASSO DI LATO” RISOLUTIVO


ROMA. Stretto nella morsa tra Lega e M5s, Silvio Berlusconi tace. Nel giorno in cui Matteo Salvini celebra con un bagno di folla la sua partecipazione a Vinitaly, simbolo del nordest e dell’eccellenza italiana, il Cav cerca un ruolo centrale rilanciando lo storico accordo di 16 anni fa di Pratica di Mare.

Ma non basta e proprio uno degli uomini di punta di Forza Italia, Giovanni Toti, Governatore della Liguria, chiede che il partito azzurro si “rinnovi”, invocando per Forza Italia una “monarchia costituzionale”.

Non siamo al regicidio - lo stesso Toti ieri sera ha incontrato il Cavaliere in una cena a Milano - tuttavia ormai tanti, tra avversari, alleati e persino compagni di partito, continuano a chiedere insistentemente al Cavaliere quel fatidico “passo di lato” che sbloccherebbe il rebus della formazione del governo. Intanto l’ex premier, nei giorni della crisi siriana, tenta di occupare la scema politica rilanciando uno dei suoi successi in politica estera: lo spirito di “Pratica di Mare”, come soluzione ancora valida nel dialogo tra Usa, Europa e Russia che “resta un partner stra- tegico”.

Dopo aver speso due giorni interi nella campagna elettorale in Molise, un test che ormai viene considerato da tutti di rilevanza nazionale, Berlusconi si presenta di nuovo come l’unico leader responsabile, tuttora in campo, capace di parlare ai grandi della terra.

“Oggi un governo italiano autorevole potrebbe riprendere a lavorare proprio in quella direzione”, scrive in una lettera al Corriere. Ma contro l’ipotesi di un ruolo da protagonista di Berlusconi si batte anche ieri Luigi Di Maio. Pur di isolare Forza Italia e il Cavaliere il capo politico dei Cinque Stelle, apre di nuovo financo all’odiatissimo Pd, ignorando ostentatamen- te Berlusconi.

Appello che fa infuriare Arcore, come si intravede dalla replica stizzita della ca- pogruppo azzurra al Senato, AnnamarBernini: “Vorremmo ricordare a Di Maio che il centrodestra unito è la coalizione che ha ottenuto il maggior numero di voti alle ultime elezioni. In democrazia questo non è solo un dato aritmetico, ma un impegno assunto verso i cittadini”. Ma, come capita ormai da giorni, altra spina nel fianco del Cavaliere è Matteo Salvini, che torna a metterlo sullo stes- so piano di chi lo ha definito “il male assoluto”, i pentastellati. Circondato dall’af- fetto di centinaia di fans entusiasti, in diretta Facebook, Salvini torna a dire che “è stufo di chi passa la giornata a insultarsi”. “Noi siamo sereni: abbiamo detto che o si fa un governo che rispecchia il voto, o tanto vale andare alle urne ed evitare di perdere tempo e prendere in giro le persone, con questi che si insultano, tu sei brutto, tu sei cattivo, tu sei un delinquente, non sei democratico, tu non sei capace”.

Distante da Arcore ma vicino all’inner circle berlusconiano, roccaforte che un giorno potrebbe espugnare, Salvini termina la diretta Fb baciando e abbracciando Elisabetta Casellati, padovana doc, fedelissima del Cavaliere, oggi prima donna alla Presidenza del Senato, eletta grazie all’ac- cordo Lega-M5s.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA