Biden-Harris avanti di 5 punti

SONDAGGIO/ BLOOMBERG INVESTE 100 MILIONI IN FLORIDA


WASHINGTON. Il miliardario Michael Bloomberg, ex sindaco di New York ed ex candida- to presidenziale nel 2020, ha annunciato che spenderà al- meno 100 milioni di dollari per sostenere Joe Biden in Florida nella sua corsa alla Casa Bianca. Una mossa in risposta all’intenzione di Donald Trump di attingere al suo patrimonio per far fronte alla carenza di fondi della sua campagna.


La Florida, vinta dal tycoon nel 2016 per l’1,2% dei voti contro Hillary Clinton, è uno degli Stati in bilico. Donald Trump attacca dopo l’annuncio che Bloomberg spenderà 100 milioni di dollari per aiutare Joe Biden in Florida.

“Pensavo che mini Mike avesse finito con la politica dei democratici dopo aver speso quasi 2 miliardi di dollari e aver fatto il peggiore e più inetto dibattito presidenziale nella storia”, ha twittato.

Il presidente Usa poi si chiede “come mai, in un mondo high tech altamente competitivo, nessuna ha sfidato mini Mike Bloomberg e il servizio molto mediocre e apparentemente superato che vende a così tanti” clienti. “Ha usato la sua posizione di sindaco di New York per creare quello che ora è un monopolio?”, aggiunge, riferendosi al servizio di informazione economico-finanziaria del magnate.

“Appena firmato un nuovo ordine esecutivo per abbassare i prezzi dei farmaci!”: ha annunciato ieri su Twitter il presidente Donald Trump.


“Il mio ordine ‘Most Favorited Nation’ garantirà che il nostro Paese ottenga lo stesso prezzo basso che Big Pharma dà ad altri paesi. I giorni dello scrocco globale a spese dell’America sono finiti e i prezzi scenderanno rapidamente! Ho anche appena messo fine a tutti gli sconti agli intermediari, riducendo ulteriormente i prezzi”, ha aggiunto.

Intanto il ticket presidenziale dem Biden- Harris è avanti di cinque punti a livello nazionale su quello repubblicano Trump-Pence, 51% a 46%: è quanto emerge da un sondaggio di Fox News, il primo della tv conservatrice che include anche i ‘running mates’ nei voti di preferenza. Lo scarto, precisa Fox, è vicino al margine di errore.

Entrambi i ticket si sono assicurati il sostegno dei loro blocchi elettorali: Biden guida tra le donne, gli elettori dei sobborghi, gli anziani, i millennials, i neri e gli ispanici; Trump tra gli elettori uomini, bianchi e delle zone rurali, veterani, cattolici bianchi e la generazione X (i nati tra il 1965 e il 1980, ossia dopo il baby boom).


Il campione del sondaggio ha più fiducia nel tycoon che nell’ex presidente solo su un tema: l’economia (+5%). Biden è in vantaggio su tutto il resto: ingiustizia razziale (+12%), gestione della pandemia (+8%), sanita’ (+8%), nomine alla corte suprema (+7%), immigrazione (+7%), “giustizia penale (+7%), e persino sul mantenimento di legge e ordine, uno dei mantra del tycoon (+2%). Gran parte di coloro che intendono votare per posta sostiene Biden (71%), mentre la maggioranza di quelli che vogliono votare di persona preferisce Trump (58%).

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA