Bolt, sprint di sesso e alcol


LA NOTTE BRAVA DEL VELOCISTA GIAMAICANO FINISCE SU WHATSAPP


RIO DE JANEIRO. Emergono nuovi particolari sulla notte brava di Usain Bolt in discoteca a Rio, quando all’alba di domenica ha festeggiato le tre medaglie d’oro vinte ai Giochi e anche il 30/o compleanno. La versione online di “Extra” pubblica infatti una serie di foto della “leggenda” giamaicana che, nella discoteca “All In” di Barra da Tijuca, bacia appassionatamente una donna conosciuta qualche ora prima a “Jamaica House” complice l’altro atleta Donald Thomas. Il fascino del pluricampione olimpico si è rivelato irresistibile e ben presto i due, come testimoniano le foto, hanno cominciato a baciarsi in un privè a loro riservato, prima che Bolt si scatenasse al ritmo di hip hop e reggae, ballando, cantando e facendo da dj. In pista ha incrociatoun’altraragazza,lacariocaJady Duarte e poco dopo ha cominciato a scambiare baci ed effusioni anche con lei. Savanan Almeida, pr del locale, ha spiegato che “quasi abbiamo dovuto mandarlo via, altrimenti chissà quanto ancora avrebbe continuato”. Così il re dello sprint in questo caso è stato poco “veloce”, visto che è stato l’ultimo a lasciare il locale, alle 6.30 di mattinaincompagniadiJadyealtriamici. Non prima di aver saldato un conto di 4600 reais (circa 1200 euro) per svariate consumazioni di vodka e bevande energetiche. Così alcuni giornali locali scrivono che Rio avrà sicuramente “saudade” di Bolt, ma anche il contrario visto che più volte Usain ha dimostrato di apprezzare la “Cidade Maravilhosa” e le sue bellezze, di ogni tipo. Al punto che, sempre “Extra”, ha poi diffuso delle immagini di selfie scattati da Jady Duarte, in cui la ragazza, 20 anni, appare in compagnia di Bolt, e abbracciata a lui, nella stanza del giamaicano al villaggio atleti di Rio, con tanto di letto con coperta “olimpica”. Il fenomeno dello sprint, secondo una fonte citata da Extra, è tornato alle 7 di mattina nella “Vila Olimpica” “in stato di ebbrezza”, ed è riuscito a farla entrare nonostante lei fosse priva di accredito. La ragazza ha poi raccontato di aver mandato le foto via WhatsApp ad alcune amiche e di non sapersi spiegare come siano finite sulla rete. “Comunque la mia notte con Bolt è stata una cosa normale, e non voglio dire altro per non complicare le cose”, haaggiunto.Intantoperòlesueimmagini conilrediRio2016hannofattoilgirodel Brasile e si è scoperto che Jady è stata la moglie di Douglas Donato Pereira, detto “Dinà Terror”, capo del narcotraffico di una favela, ucciso nel marzo scorso.


AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro