Caccia a Igor, killer in fuga


BOLOGNA/IL SUPER-RICERCATO DI ORIGINE SLAVA È SOSPETTATO DI DUE OMICIDI


MOLINELLA (Bologna). Desolazione e vaste aree insalubri hanno contribuito a dare il nome di Marmorta a una parte dell'estesa zona umida a nord di Moli- nella, terra di nessuno tra le province di Bologna, Ferrara e Ravenna. Qui, in mez- zo a boscaglie e paludi, da qualche par- te, forse in un covo più simile a una tana per animali che a un rifugio umano, si pensa possa nascondersi Igor 'il russo', alias Vaclavic lo slavo.

Il super-ricercato, sospettato di due omicidi, per ora è riuscito a sfuggire al rastrellamento imponente delle forze di polizia. Una caccia all'uomo a tutto cam- po, coordinata dai Carabinieri, e alla qua- le partecipano i reparti speciali della lizia, commandos, elicot- teri, tiratori scelti, cani mo- lecolari che si spera con il loro fiuto possano indivi- duare una traccia. Igor Vaclavic è ricerca- to da una settimana per l'omicidio del barista Da- vide Fabbri di Budrio e per il delitto di sabato sera a Portomaggiore, nel Ferra- rese, dove è morto Valerio Verri, guardia ecologica volontaria, mentre il suo collega di pattuglia, l'agente della polizia pro- vinciale Marco Ravaglia, è rimasto ferito in modo 2 SS16 A destra, il ricercato Igor Vaclavic. Sotto, l'auto abbando- nata dal killer (foto Ansa) serio. I due erano impegnati in un'attivi- tà contro la pesca di frodo, hanno visto un Fiorino bianco sospetto e hanno de- ciso di controllarlo. Il conducente, appena hanno acco- stato, ha fatto fuoco: secondo una rico- struzione plausibile, prima ha colpito con tre proiettili l'agente al posto di guida, ricoverato all'ospedale Bufalini di Cese- na in coma farmacologico, ma fuori peri- colo. Poi ha raggiunto con due proiettili di una calibro 9x21 Verri, uscito dall'auto forse per una reazione. Quindi è fuggito, non prima di aver portato via la pistola di Ravaglia. Igor 'il russo' è molto pericoloso. Il 'rambo41enne, già in passato condannato per rapine commesse armato da 'ninja' - arco, frecce e anche un'ascia - oltre ad aver ucciso due persone è sospettato anche di un terzo delitto, commesso a Raven- na a fine 2015. E' in fuga armato almenocon due pistole e una quarantina di munizioni. Pronto a tutto per non farsi trovare, in grado di sottrarsi all'arresto, come ha dimostrato sabato sera, quando una macchi- na dei Carabinieri lo ha speronato. E riuscito a di- leguarsi per i campi a pie- di, lasciando il Fiorino al lato della strada, in via Spina, nella campagna di Molinella. Più tardi ai cani adde- strati è stato fatto fiutare il Fiorino e nella nottesembravano aver trovato la scia giusta, ma si sono fermati in fondo a uno ster- rato. Proprio sul furgoncino, oltre che sulla bici e il giubbotto trovati all'inter- no, sono proseguite le analisi del Ris, alla ricerca di impronte da comparare connuto in un Cie, per un ordine di espul- sione. E nella speranza di trovare anche solo un capello da cui estrarre il Dna e con- frontarlo con il profilo ricavato dal san- gue trovato fuori dal bar di Budrio. Intan- to le ricerche vanno avanti senza sosta, un viavai continuo di mezzi e uomini dal cancello della caserma di Molinella, dive- nuta quartier generale delle indagini. Nel- la consapevolezza di aver come obiettivo una persona "estremamente pericolosa", ha detto il procuratore di Bologna Giu- seppe Amato, che ha lanciato un mes- saggio alla cittadinanza: bisogna "fare at- tenzione, perché è un momento delicato. Bisogna avere prudenza nel muoversi, fare attenzione alle persone che si incon- trano", ha spiegato, consigliando di se- gnalare "tempestivamente alle forze di po- lizia" ogni situazione sospetta "senza in- tervenire direttamente".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA