Cagliari: è la mina vagante

SERIE A/CONCLUDIAMO L’ANALISI DELLE 20 PROTAGONISTE DELLA STAGIONE



BARELLA SPICCA il volo verso il calcio d'elite e il Cagliari accetta il sacrificio con la volontà di bissare comunque il campionato eccellente andato in archivio. Ma i tifosi accettano il sacrificio con meno sofferenza perchè torna in rossoblù, tagliandosi lo stipendio con una scelta romantica, Radja Nainggolan, cassato da Conte all'Inter. Il suo ritorno in prestito però è solo un tassello fortunato in un quadro che potrebbe confezionare il Cagliari più forte dai tempi dello scudetto di Riva. Buon per Maran che ha già una base solida con una squadra che, oltra a Barella, era impostata sul portiere rivelazione Cragno, l'esperienza della difesa (riscattato Cacciatore e prelevato Mattiello), i gol di Pavoletti. Il bomber quest'anno vuole arrivare a 20 gol e gli servirebbe molto l'assistenza di Defrel, che Maran giudica il compa- gno ideale. Con la Roma sono avviate da tempo contatti (anche dopo l'abortita trattativa con Barella) e la trattativa è in fase di definizione ma conosce ostacoli per i tempi di pagamento. In alternativa si pensa a Simeone e Ounas. Con gli introiti di Barella è intanto arrivato un elemento solido e in cerca di riscatto come il croato Rog, ma il sostituto di Barella è stato individuato nell'uruguayano Nandez. La trattativa, che sembrava chiusa, conosce qualche difficoltà. Potrebbe tornare a Cagliari, nuovamente in prestito, Luca Pellegrini, acquistato dalla Juve. Se andranno in porto le trattative più importanti i sardi potranno conquistare una lusinghiera posizione di centroclassifica.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA