Calano a settembre le vendite di auto


FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES -1 PER CENTO, MA CRESCONO ALFA ROMEO E JEEP. BENE ITALIA E SPAGNA


TORINO. Le vendite di auto sono in calo a settembre. Le immatricolazioni nell'Europa dei 28 e nei Paesi Efta - secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei - sono state 1.466.336, ovvero il 2 per cento in meno dello stesso mese del 2016.

Era da un anno che il mercato non presentava un segno negativo (-0,3% a ottobre 2016). Nei nove mesi dell'anno sono state vendute 12.026.194 auto, pari ad una crescita del 3,6 per cento sul- l'analogo periodo dell'anno scorso."Battuta d'arresto - sottolinea il Centro Studi Promotor - ma se si tiene conto che a settembre 2017 c'è stato un giorno lavorato in meno (che in termini di immatricolazioni vale circa il 4,5% del dato mensile), più che una frenata è un rallentamento della crescita". Oltretutto - spiega l'Anfia - settembre 2016 era stato un mese dai volumi record in Europa.

Due dei cinque principali mercati sono in forte calo, Regno Unito (-9,3%) e Germania (-3,3%), flessioni compensate dalle solide performance dei mercati italiano e spagnolo (+8,1% e +4,6% rispettivamente).

Secondo il presidente di Promotor, Gian Primo Quagliano, "il mercato dell’Unione europea nel 2017 chiuderà il suo bilancio con 15.180.000 immatricolazioni e quindi l'appuntamento con i livelli ante-crisi è rimandato al 2018". Quanto all'Italia il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, osserva che il dato positivo è dovuto "all'exploit di auto km zero", mentre l'Unrae "guarda at- tenta alla prossima Legge di Stabilità auspicando il recepimento delle richieste di rinnovo strutturale del Superammortamento e il rifinanziamento della Legge Sabatini". Anche FiatChrysler Automobiles (Fca) chiude il mese di set- tembre con un calo delle vendite ma solo dell'1% (90.038); nei pri-mi nove mesi comunque il grup- po ha venduto 831.250 auto, l'8,2% in più dell'analogo periodo del 2016, con la quota che sale dal 6,6 al 6,9%. Segno positivo e superiore al mercato a settembre in Europa per Alfa Romeo (+15,9%) e Jeep (+3,6%). Il gruppo ottiene risultati positivi in quasi tutti i principali Paesi: in Italia chiude con un +5% a settembre e un +9,1% nel- l'anno; in Germania nei primi 9 mesi aumenta le vendite dell'11,7% in un mercato che sale del 2,2%. Forti crescite anche in Francia e Spagna, rispettivamente del 9 e del 30,7% a settembre e del 12,1% e del 15,4% nell'anno, con valori superiori alla media dei 2 mercati.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA