Combattiamo fino alla fine



NAPOLI/HAMSIK LANCIA LA VOLATA AL 2° POSTO E VUOLE IL RECORD DI MARADONA

NAPOLI. Tutte le fiches sul secondo posto, a testa bassa. E' con questa idea che il Napoli si è svegliato il giorno dopo l'inutile vittoria contro la Juventus che è costata l'eliminazione dalla Coppa Italia. Chiusa la stagione delle coppe dopo i ko contro Real Madrid e Juve, gli azzurri ora devono rincorrere la Roma, che ha quattro punti di vantaggio, nelle otto partite che restano alla fine del campionato. Una sfida che lancia Marek Hamsik dal suo sito ufficiale. "Domenica e oggi contro la Juventus - spiega il capitano azzurro - abbiamo mostrato un buon gioco, ma non siamo riusciti a gioire. Voglio comunque ringraziare i tifosi per la fantastica atmosfera vissuta al San Paolo: domenica ci aspetta una partita fondamentale in casa della Lazio. Il nostro obiettivo è il secondo posto e la qualifica- zione diretta alla Champions League. Combatteremo fino alla fine". Una lotta dura, che per il Napoli comincia appunto dalla sfida dell'Olimpico: Sarri ha parlato alla squadra che ieri si è ritrovata a Castel Volturno, elogiando la doppia sfida contro i bianconeri ma sottolineando anche che ora bisogna tirare fuori tutta la "cazzimma" maturata in questi otto mesi di campionato. Un percorso, quello per la Champions diretta, che passa inevitabilmente per una vittoria in casa della Lazio: Sarri lo sa e si prepara a schierare nuovamente il suo tridente dei piccoli, vista anche la prova poco convincente offerta da Milik contro la Juventus. Difficile rinunciare a Mertens che contro i bianconeri non ha fatto neanche in tempo ad entrare che ha già segnato il suo 26mo gol stagionale ed è a una sola rete dal suo primato assoluto di 27 gol segnati ai tempi del Psv Eindhoven. Ma il record più bello è quello che insegue Marek Hamsik: la rete di mercoledì lo ha portato a quota 112 gol con la maglia del Napoli, ed è a sole tre reti dal primato assoluto di Diego Maradona che fece 115 gol in tutte le competizioni. Un pantheon, quello azzurro, che non annovererà Gonzalo Higuain con cui si è consumata nell'ultima settimana l'ultima, definitiva rottura con la tifoseria e il club. Ma la telenovela in salsa partenopeo-argentina rischia di finire in tribunale. Higuain aspetta infatti un rimborso dal Napoli di 700.000 euro sui diritti d'immagine ma il club azzurro asserisce che quei soldi siano stati versati allo Stato come contributo di solidarietà dovuto. Il Pipita ha chiesto un arbitrato che dovrebbe essere deciso nei prossimi due mesi.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA