Cosmos welcome Amauri



L’EX JUVENTINO: “VOGLIO DIMOSTRARE IN AMERICA CHE VALGO ANCORA”

GARDEN CITY (New York). Amauri Carvalho de Oliveira, noto come Amauri, è oggi ai New York Cosmos e per la seconda stagione consecutiva (dopo Fort Lauderdale) nella NASL, il campionato di seconda fascia del Nordamerica alle spalle della Major League Soccer. È il secondo acquisto (dopo quello di Mancini) nel quadro del rafforzamento della squadra che rispetti la passione di Rocco Commisso - il nuovo proprietario - per la tradizione calcistica italiana. Giovanni Savarese, allenatore e direttore sportivo, non fa mistero che i NY Cosmos abbiano adesso nel DNA molta più italianità del passato. Considerato anche che il campo di casa sarà lo stadio dei Brooklyn Cyclones, è fermo quindi il desiderio di avvicinare ai NY Cosmos club italiani e comunità italoamericana, soprattutto con un significativo acquisto sul campo. Sfuggito Diamanti, trascurato Cassano, resta in piedi l’idea di portare a Brooklyn Barzagli, ai ferri corti con Allegri, un’ipotesi comunque remota. Nel frattempo Commisso e Savarese hanno dato il benvenuto a New York all’ex attaccante juventino. Amauri ha esordito negli undici martedì nella Repubblica Dominicana dove i NY Cosmos sono volati per la seconda parte della praparazione pre-campionato e dove martedì hanno disputato la prima amichevole e battuto Atlántico FC per 1-0 (gol del centrocampista venezuelano Juan Guerra). Amauri, qual è stato l’impatto con l’America, qualche rimpianto? No, perchè in Italia in sedici anni ho vinto tutto quello che c’era da vincere. Ho cominciato a Napoli come sconosciuto poi piano piano ho costruito una bellissima carriera, sono riuscito ad arrivare ad una squadra come la Juve, poi a raggiungere anche la Nazionale azzurra. Per questo dopo tanti anni volevo fare un’esperienza diversa. Poteva restare ancora in Italia e invece ha scelto di venire ai Fort Lauderdale Strikers, e adesso con i NY Cosmos. Sì, avevo la possibilità di restare ancora in Italia però con la mia famiglia abbiamo deci- so di fare un’esperienza diversa. Così è stato, fotunatamente ho avuto l’occasione prima con i Fort Lauderdale Strickers, che ringrazio tantissimo per avermi dato l’opportunità di poter continuare con il calcio qui negli Stati Uniti e di dimostrare che valgo ancora, e ora con i NY Cosmos. La sua esperienza nella Juve, si parlava avesse dei problemi non solo tecnici... No, con la Juve sono stato benissimo. Il primo anno è stato un anno fantastico, poi ne abbiamo avuto di particolari, che sono diventati i peggiori anni della mia carriera, un periuodo in cui non c’era una società, non c’era niente. Sono stato sfortunato ad andare in una Juve che non aveva una dirigenza, non aveva nulla... Poi però con il Parma lei è rinato. Si, poi sono andato a Parma, a Firenze e i miei gol li ho sempre fatti. Ho avuto anche l’opportunità e la gioia di portare il Parma in Europa League con due gol nell’ultima partita di campionato, poi è venuto fuori quel casino (la qualificazione fu revocata per la mancata concessione della licenza UEFA alla società ducale, ndr), però le mie soddisfazioni le ho avute. Quel Parma aveva un grande allenatore, Donadoni. Sicuramente, con lui ho lavorato benissimo e si è creato un rapporto reciproco bellissimo. Mi ha insegnato tantissimo e anch’io ho dato molto. Davvero un bellissimo rapporto. Se potesse decidere con che squadra italiana con cui giocare oggi in Italia chi sceglierebbe? Sceglierei senza dubbio il Milan perchè è stato sempre il mio pallino ma non sono mai riuscito ad andarci. Le piace il calcio di Sarri e del Napoli? Sì, a me piace molto. Tanti non credevano in quello che poteva fare invece è uno che lavora sodo sul campo ed è molto rispettato dai giocatori. Ora è a New York con i NY Cosmos, nuova città, nuova società, nuovi allenamenti. Sì, sono davvero felice di essere qui. Mi sento già in forma. Ho a disposizione più di un mese comunque per tornare alle condizioni ottimali. Non c’è alcun problema. Per adesso non vedo l’ora di poter giocare la mia prima partita di campionato con i Cosmos di Mr. Commisso.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA