Dybala fa i capricci

Grattacapo per la Juve: l’argentino vuole restare in Italia. Ipotesi Inter



TORINO. Dopo quattro anni e 75 gol, miglior marcatore dell’ultimo lustro, il matrimonio tra la Juventus e Paulo Dybala sembra ai titoli di coda. L’argentino, reduce dalla Coppa America e dalle vacanze a Miami, ha anticipato ieri il suo rientro a Torino, previsto per il 5 agosto. Cappellino con la visiera, sorriso e pollice all’insù verso le telecamere che lo aspettavano all’aeroporto, l’attaccante è sul mercato, direzione Manchester United, merce di scambio per arrivare a Lukaku. La Premier è destinazione poco gradita al “diez” bianconero, che per accettare il trasferimento nel calcio inglese, fatto di fisicità e sportellate più che di tecnica e pennellate, avrebbe alzato la posta: 20 milioni di euro a stagione, stipendio superiore anche a quello del suo ex compagno e grande amico Paul Pogba. Difficile se non impossibile che i Red Devils accettino tale richiesta, vista anche la mancata qualificazione alla Champions.

Una pessima notizia per Paratici, impegnato su due fronti nella stessa città: scambio di terzini con il Manchester City, con Cancelo diretto in Inghilterra e Danilo pronto a vestire il bianconero, e appunto assalto a Romelu Lukaku, centravanti belga dello United. In attesa del faccia a faccia Sarri-Dybala, sui social è rivolta dei tifosi bianconeri, innamorati del loro numero dieci nonostante gli alti e bassi del suo rendimento. “Dybala non si tocca” è il sunto delle centinaia di messaggi comparsi sui social network, alcuni dei quali decisamente aggressivi nei confronti del club nonostante otto anni di successi e una campagna acquisti fino ad oggi ottima, fatta di arrivi importanti, come quello di De Ligt, e di occasioni colte al volo come Rabiot e Ramsey ma che, da adesso fino all’8 agosto, giorno di chiusura del mercato inglese, dovrà contemplare cessioni illustri. Da Mandzukic a Cancelo fino a Higuain, senza dimenticare Dybala. Se fino a qualche settimana fa l’argentino non sembrava disposto ad accettare altre destinazioni italiane, nelle ultime ore la corte serrata di Marotta, suo grande estimatore, sembrerebbe avergli fatto cambiare idea. E alla Juventus piace Icardi, affetto per altro ricambiato. Conte intanto palpita al pensiero di poter mettere le mani su Dybala. Del resto quando non c’è più l’amore, è solo questione di affari. Un mondo in cui tutto è possibile.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA