E’ ancora super-Immobile



SERIE A/L’ATTACCANTE (2 GOL E UN ASSIST PER MARUSIC) TRASCINA LA LAZIO

La Lazio passa agevolmente al 'Bentegodi' contro un Verona arrendevole e forse al momento non in grado di reggere l'urto della massima serie. Alla squadra di Simone Inzaghi basta una prestazione sugli scudi di Ciro Immobile, autore di una doppietta e di un assist al bacio in occasione della rete di Marusic. I biancocelesti riscattano così il ko casalingo contro il Napoli di mercoledì sera. Al Verona resta davvero poco. Il debutto del baby sudcoreano Lee, un'altra prova pro-positiva di Bearzotti, ma poca cosa per cen- trare una salvezza che giocando così appare proibitiva. Alla sfida del Bentegodi Verona e Lazio giungono con stati d'animo differenti: e lo si vede anche dagli undici iniziali. Pecchia, infatti, rinfrancato dal punto ottenuto contro la Sampdoria nel turno infrasettimanale, dà spazio dal primo minuto ai giovani Bearzotti e Zaccagni disegnando un 4-3-3 con Pazzini a guidare l'attacco.Ancora panchina per Cerci mentre Caceres si siede in tribuna. La formazione biancoceleste risente degli effettivi contati nel reparto difensivo dopo gli infortuni patiti contro il Napoli a cui va ad aggiungersi Wallace già out prima della sfida con i partenopei. Per Inzaghi dunque scelte obbligate. Il Verona è poca cosa in fase offensiva. La Lazio prima si assesta poi inizia a lo- gorare una difesa di casa che soffre sulle accelerazioni di Immobile e Luis Alberto. Prima Nicolas mette i brividi al 'Bentegodi' per un'uscita incerta, poi Souprayene stende Marusic e manda Immobile al dischetto. Il Verona una volta sotto non trova nemmeno la reazione e Immobile con una bella giocata raddoppia. Di fatto pur in emergenza e senza offrire un grande spettacolo, la Lazio va al riposo con due reti di vantaggio su un Verona che non riesce ad incidere. L'unico sussulto veneto nel finale con la punizione di Fossati che esalta i riflessi di Strakosha. Nella ripresa Pecchia cerca di correggere in corsa il Verona inserendo Cerci e Kean al posto di Souprayen e Zaccagni ma la Lazio è in totale controllo: i biancocelesti trovano il terzo gol con Marusic che al quarto d'ora trova il gol su assist di un incontenibile Immobile. C'è un'altra mezzora di gioco, ma quella conta solo per riordinare meglio il tabellino. La sostanza è già decisa. La Lazio vince facile. Il Verona esce tra i fischi dei suoi tifosi.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA