E’ già sfida Mertens-Milik



NAPOLI/Finora i due attaccanti hanno realizzato sette gol a testa, ma Sarri continua nella staffetta

NAPOLI. Sette gol Mertens, sette per Milik. E' già cominciata la sfida dei "nove" del Napoli che si contendono una maglia da titolare nella stagione azzurra. I primi tre test estivi hanno già tracciato le gerarchie dell'attacco, consegnando a Sarri quel dubbio che non può che ingolosire un allenatore. Sui 28 gol realizzati nelle prime tre uscite del club azzurro, infatti lo scettro della classifica cannonieri estiva è già diviso a metà tra Milik e Mertens, entrambi a quota sette gol. Un bottino da "vero 9", anche se nessuno dei due ha il numero dei vecchi centravanti: il polacco ha il 99, Dries il 14. Ma il precampionato è l'antipasto ghiotto di un dualismo che dovrebbe caratterizzare la stagione, con due centravanti di caratteristiche diverse e pronti ad alternarsi a seconda di forma fisica e caratteristiche degli avversari. Milik sta dimostrando di aver ritrovato appieno gambe e senso del gol dopo il lungo stop della scorsa estate per infortunio, Mertens ha ripreso lì dove aveva lasciato, dimostrando ormai di essere un vero nove, se ancora ci fosse bisogno di prove dopo i 28 gol della scorsa stagione. Un bottino che fa partire il belga un passo avanti nelle gerarchie, in una sfida, però, che Milik ha dimostrato di voler accettare fino in fondo. Una sfida che non può che stimolarli ma che permetterà alle due stelle dell'attacco anche di dosare le energie e presentarsi ssempre al meglio, senza dimenticare che quella che inizia a Ferragosto con il preliminare di Champions League sarà una stagione praticamente infinita visto che si concluderà con i Mondiali in Russia. Milik con la sua Polonia è saldamente in testa al suo girone di qualificazione e vede il pass iridato, Ma anche il Belgio di Mertens è leader del suo gruppo, davanti a Grecia e Bosnia. E Sarri, probabilmente, proseguirà nella staffetta anche nel test di domani sera contro il Chievo, per far trovare a entrambi i bomber la forma migliore in fretta in vista del playoff europeo. E con due bomber così, il ds azzurro Giuntoli è impegnatissimo a trattare le cessioni di Duvan Zapata e Leonardo Pavoletti, che sanno di essere chiusi nel 4-3-3 di Sarri. Per il colombiano resta in piedi la trattativa con il Torino, ma ci sono estimatori anche in Inghilterra, come (l'Everton) e in Turchia (il Fenerbahce). Pavoletti, invece, dovrebbe restare in Italia: su di lui ci sono le ipote- si di un prestito al Bologna o al Benevento.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA