• Redazione

E’ tempo di Champions



NAPOLI/Gli azzurri devono “dimenticare” la Juve. Panchina corta: i tifosi mugugnano

NAPOLI. Dimenticare la Juventus. Resettare, cancellare, azzerare la sconfitta, la prima del campionato, e ripartire. Il Napoli del bel gioco, la squadra spumeggiante, l'attaCco atomico, la difesa rocciosa, tutto si è sciolto venerdì sera come neve al sole. E' bastato un gol di Higuain, l'ex compagno di squadra, diventato una sorta di implacabile vendicatore, per smontare il morale di una squadra intera. Il peggio è che non c'è tempo per curare le ferite dell'animo e anche quelle del corpo, visto che le condizioni atletiche dei calciatori azzurri, spremuti per mesi da Sarri senza neppure il sollievo del turnover, lo renderebbero necessario. Neanche il tempo di digerire la batosta che già si torna in campo. E la posta in palio questa volta, se è possibile, è ancora maggiore rispetto a ve- nerdì sera. Mercoledì gli azzurri scendono in campo a Rotterdam, contro il Feyenoord per giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale della Champions League. E' l'ultima partita del girone e non ci saranno appelli. O dentro o fuori, aspettando il risultato della sfida tra City e Shakhtar, altrimentiogni sforzo sarà stato inutile e si retrocederà in Europa League. Gli azzurri sono ben consci di ciò che li attende. Non è un caso che ieri il capitano della squadra, Marek Hamsik abbia pubblicato sul proprio sito un commento che fa riferimento proprio alla necessità di rialzarsi immediatamente, partendo, appunto, dalla Champions. "Ora - scrive Hamsik - dobbiamo subito pensare alla Champions. Dobbiamo giocare a Rotterdam e poi attendere l'esito dell'incontro tra Shakhtar e Manchester City". "Ci dispiace - osserva lo slovacco - di non aver vinto. Soprattutto per i nostri tifosi che hanno creato per noi una grande atmosfera. Abbiamo dominato per 70 minuti ma non sapevamo come superare la solida difesa della Juventus". Intanto ci sono da verificare le condizioni di Lorenzo Insigne. Venerdì nel dopopartita Sarri ha rivelato che il calciatore è tornato dagli impegni con la Nazionale accusando qualche dolore all'osso pubico. Probabilmente Insigne sarà risparmiato mercoledì e al suo posto potrebbe giocare il giovane Ounas, visti gli scarsi ricambi che offre la rosa del Napoli. Proprio il tema dei ricambi, e quello della contrarietà di Sarri a ricorrere al turnover hanno caratterizzato ieri i commenti dei tifosi alla sconfitta con la Juventus. Molti accusano l'allenatore, in tanti se la prendono con il presidente De Laurentiis per la striminzita campagna acquisti della scorsa estate. Mentre i commenti si accavallano, il Napoli non si può fermare. Mercoledì si decide una fetta importante dei destini dell'intera stagione azzurra.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA