• Redazione

ESCLUSIVA: CHIESA RESTA ALLA FIORENTINA E FARE I CAPRICCI NON PAGA


IL PRESIDENTE ROCCO COMISSO NON VUOLE FARE COME FECERO CON BAGGIO

Si complica sempre di più la delicata novela tra Federico Chiesa e la Fiorentina del magnate italoamericano Rocco Commisso. L’attaccante viola, legato alla società gigliata per i prossimi tre anni, scalpita per cambiare aria lusingato dalle offerte allettanti della Juventus disposta a pagare 60 milioni di euro per il riscatto del cartellino e a offrirgli un ingaggio di 5 milioni a stagione.

Ma, tra l’azzurro e i bianconeri c’è  il nuovo presidente-proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso deciso a tenersi il suo portento, costi quel che costi.


Il tycoon italoamericano, accolto trionfalmente a Firenze due mesi dai tifosi non sembra infatti per nulla intenzionato a “liberare” il suo gioiello più pregiato per “regalarlo” alla Juventus. Oggi ci dovrebbe essere un incontro chiarificatore a New York tra Commisso e Chiesa padre e figlio, ma, secondo voci bene informate, le posizioni pregresse non cambierebbero, anzi si inasprirebbero con il clan Chiesa che insiste sulla cessione e con Commisso deciso a mantenere la promessa fatta ai tifosi: non farò come fecero con Baggio.


“A costo anche di tenerlo in panchina (pur pagandolo profumatamente) per i prossimi tre anni Chiesa resta con la Fiorentina” è ormai il leit-motiv mai confermato ma nemmeno smentito da fonti vicino alla squadra viola. Qualora il giocatore dovesse dimostrare poco impegno sul campo e poco attaccamento ai colori sociali allora la situazione diventerebbe addirittura drammatica, dicono.

Insomma, affermano le fonti vicino alla squadra viola, con il suo comportamento “stizzoso” Chiesa potrebbe pregiudicare sia il suo ruolo di prima stella nella Fiorentina come il suo futuro in Nazionale.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA