Empoli a -3 dalla Serie A Giovedì 19 aprile 2018 



SERIE B/MATCH-POINT SE LE AVVERSARIE NON VINCONO. SPEZIA ANCORA IN CALO

ROMA. Con la vittoria nel turno infrasettimanale contro il Cesena, l’Empoli ipoteca la Serie A e sogna la festa pro-mozione già dal posticipo di lunedì prossimo a casa proprio dei rivali del Frosinone. Ventiduesimo risultato utile consecutivo, una Serie B dominata e una vittoria del campionato che potrebbe profilarsi già dalla prossima giornata. +11 dal Frosinone secondo in classifica, +13 dalla zona playoff a sei giornate dal termine. Per l’Empoli sarebbe Serie A già da lunedì prossimo se: vince con il Frosinone e Palermo e Parma non vincono le rispettive partite. La distanza dal terzo posto aumenterebbe a 15 punti e sarebbe promozione matematica avendo un vantaggio in entrambi gli scontri diretti (3-3 e 4-0 con il Palermo, 2-1 e 4-0 con il Parma). L’attesa sembra finita, ora manca solo la matematica. Se non dovesse essere lunedì in trasferta, sarebbe tutto rimandato al prossimo 28 aprile. In casa, contro il Novara. LE PAGELLE DELLA 36a GIORNATA

10 Alfredo Donnarumma: non segna Caputo? Che pro- blema c’è, ci pensa il gemello. Gol del momentaneo 1-0, gol del definitivo 3-2 per la vittoria dell’Empoli sul Cesena. E sono 18 in campionato. I toscani volano, spinti dai gol dei suoi due gioielli. E una chance in Serie A, l’ex Teramo e Salernitana, la merita. Vicino alla Lazio in passato, ora è a una manciata di punti dal sogno.

9 Federico Dionisi: pochi gol in stagione, dove è apparso spesso sottotono. Nel momento più duro, però, il 18 del Frosinone si è preso la squadra sulle spalle: due gol nelle ultime due, i ciociari che tornano a vincere, l’ex Livorno che torna a segnare. Con Ciofani in sala operatoria, Dionisi si sta prendendo le sue responsabilità.

8 Filip Raicevic: toh, chi si rivede! Due anni fa accostato al Napoli, ora alla Pro Vercelli nella polvere della zona retrocessione. Non segnava dal 27 ottobre, ne fa 2 al Pescara in un prezioso scontro salvezza. La Pro resta ultima, ma a -5 dalla salvezza diretta.

7 Ernesto Torregrossa: è la giornata dei bomber. Con Caracciolo in panchina e acciaccato, ci pensa il numero 7 dei lombardi a risolvere la questione Spezia per il Brescia. E sono 10 in stagione per il clas-se ’92: 36 reti fatte in stagione, 24 arrivano dalla coppia Torregrossa-Caracciolo.

6 Marcello Falzerano: a noi aveva raccontato la sua voglia di segnare con maggiore regolarità. E ieri il tuttofare del Venezia, pupillo di Inzaghi, ha messo la firma sulla vittoria degli arancioneroverdi contro l’Entella. Settimo posto e playoff all’orizzonte.

5 Ternana: ma come, pareg- gia col Foggia lanciatissimo e solo 5? Sì, perché sul 2-1 e nella situazione in cui sono le Fere, il gol del pareggio di Mazzeo non è da prendere. Applausi comunque al lavoro di De Canio nelle ultime settimane, la squadra è viva.

4 Spezia: frenare sul più bello. In piena zona playoff, solo 2 punti nelle ultime 3 partite, una sola vittoria nelle ultime 9. E ieri il ko casalingo contro il Brescia.

3 Cristian Galano: prima parte di stagione da star, seconda da anonimato puro. 13 gol, è vero, ma la rete manca dal 16 dicembre. Nel 2018 non ha ancora segnato e il Bari ne risente: senza di lui, la squadra di Grosso perde ovviamente di imprevedibilità e di qualità sottoporta. Solo 1-1 con il Novara in crisi, e il San Nicola fischia...

2 Palermo: male, malissimo. Un campionato da vincere a marzo sulla carta, un campionato che racconta di un terzo posto a meno 2 dal secondo e meno 13 dall’Empoli capolista. Il Parma preme, la vittoria manca da quasi un mese.

1 Crescenzi e il Pescara: un disastro. Si sognava il ritorno in Serie A, si sta materializzando l’incubo Serie C. Al momento la squadra è salva, ma la sconfitta di Vercelli di ieri è pesante e va al di là del risultato. Un punto in più del Cesena e della zona playout. Dopo due pareggi importanti (avevamo elogiato Pillon, giustamente, dopo Palermo), un ko che fa rumore. E Crescenzi espulso per doppia ammonizione all’11esimo minuto è la prova di una squadra in piena difficoltà. E spaventata. MARCATORI - Nel turno infrasettimanale della serie B alcuni dei principali cannonieri del campionato non hanno tradito: due gol di Alfredo Donnarumma dell’Empoli, in rete anche Adriano Montalto della Ternana e Samuel Di Carmine del Perugia. Francesco Caputo dell’Empoli resta invece a 23 gol. Emanuele Calaiò del Parma, in rete ad Ascoli Piceno, ha fatto 13. Nel complesso, i gol nel trentaseiesimo turno sono stati 26. Di seguito la classifica marcatori del campionato cadetto. 23 RETI Caputo (3, Empoli). 20 RETI Donnarumma (2, Em- poli). 18 RETI Di Carmine (2, Perugia); Montalto (2, Ternana). 16 RETI Mazzeo (4, Foggia). 13 RETI Galano (1, Bari); Caracciolo (2, Brescia); D. Ciofani (Frosinone); Nestorovski (3, Palermo); Calaio’ (5, Parma); Cerri (2, Perugia); Pettinari (Pescara). SQUALIFICATI IN 11 - Dopo la 36ma giornata di campionato ecco chi è stato squalificato per un turno. Si tratta degli espulsi Popescu (Saler- nitana) e Crescenzi (Pescara) e dei diffidati Castaldo (Avellino), Brighenti (Frosinone), Colombatto (Perugia), Gnahore, Henderson (Bari), Jajalo (Palermo), Mora (Spezia), Odjer (Salernitana) e Pellizzer (Virtus Entella).


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA