Estate calda in Parlamento

DALLO SCOSTAMENTO AL PROCESSO SALVINI, ECCO LO SPRINT DI CAMERA E SENATO



di Francesco Bongarrà


ROMA. Da un nuovo (il terzo dall’inizio dell’emergenza Covid) scostamento di bilancio all’autorizzazione al processo per Matteo Salvini; dalla legge sull’assegno unico per le famiglie al dl semplificazioni. Fino, in autunno, alla nuova legge di Bilancio. Si annunciano settimane di fuoco per Camera e Senato, che hanno previsto una interruzione minima dei propri lavori per la pausa estiva, con calendarizzazioni almeno fino all’8 agosto. Mancheranno, invece la legge elettorale e quella sul conflitto di interessi: avrebbero dovuto approdare in Aula entro fine luglio, ma è stato deciso di soprassedere. Ecco un vademecum dei lavori che, fino alla fine di luglio, è già stato deciso dalle conferenze dei capigruppo di Montecitorio e di Palazzo Madama. - SCOSTAMENTO DI BILANCIO. Mercoledì 29 luglio, l’Aula del Senato terrà la discussione congiunta del programma nazionale di riforma 2020 (Pnr) e della relazione sullo scostamento dall’obiettivo programmatico strutturale. Per l’approvazione della risoluzione sul cosiddetto scostamento è necessaria la maggioranza assoluta dei componenti del Senato. Ottenuto il via libera delle Camere sul nuovo deficit il governo varerà un ulteriore decreto con misure antiCovid che dovrebbe essere esaminato alla ripresa dalla mini-pausa estiva. - PROCESSO A SALVINI. Giovedì 30 luglio sarà discussa la proposta della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato di non concedere l’autorizzazione a procedere per reati ministeriali nei confronti di Matteo Salvini. Per l’approvazione della proposta, è necessaria la maggioranza assoluta dei componenti del Senato. - DL SEMPLIFICAZIONI. E’ stato presentato in Senato, dove è in corso l’esame in commissione, lo scorso 16 luglio e va convertito entro metà settembre da entrambi i rami del Parlamento. E’ prevedibile che il via libera a Palazzo Madama arrivi entro la prima decade di agosto sul testo che verrà annunciato alla Camera subito dopo ferragosto. A Montecitorio dovrebbe approdare in Aula nella prima decade del mese. - ASSEGNO UNICO ALLE FAMIGLIE. Il provvedimento di bandiera del Pd è stato approvato a Montecitorio e ora passa a Palazzo Madama. - SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI. La riforma andrà in Aula il 27 luglio senza il mandato al relatore. -LEGGEELETTORALEECONFLITTODI INTERESSI. Il calendario di luglio di Montecitorio prevedeva l’esame di entrambi i provvedimenti nell’ultima settimana di luglio, ma il presidente della commissione Affari costituzionali della Camera Giuseppe Brescia ne ha chiesto il rinvio, con l’accordo di tutti i gruppi parlamentari. E’ prevedibile che sul tema nulla si muova prima del referendum confermativo sulla riforma costituzionale del taglio dei parlamentari, convocato per il 20 settembre, quando si terranno anche elezioni regionali in alcune regioni. - OMOFOBIA. La proposta di legge è in dirittura d’arrivo alla Camera, l’esame in commissione è al rush finale per poi passare in Aula e quindi proseguire al Senato. - PRESIDENZE COMMISSIONI. Entro la fine di luglio, dopo l’ultimo rinvio, ci dovrebbe essere l’accordo per il cambio di metà legislatura ai vertici delle commissioni parlamentari. - LEGGE DI BILANCIO. Il documento che mette nero su bianco tutte le scelte e le iniziative economiche che il Governo decide di mettere in atto nel corso dell’anno e da cui dipendono i conti pubblici del Paese inizia a settembre il proprio iter. In particolare, il governo deve presentare entro il 30 settembre la nota di aggiornamento al Def. L’iter della Manovra prosegue poi il 15 ottobre, data in cui si dovrà inviare alla Commissione europea e all’eurogruppo il Documento programmatico di bilancio per l’anno successivo. Entro il 20 ottobre il Governo deve presentare alle Camere il disegno di Legge di Bilancio, che va varato entro il 31 dicembre.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA