Gasperini rimane Gattuso se ne va

Serie A/Girandola di allenatori Le scelte di Atalanta e Milan



“Mister miracolo” guiderà i bergamaschi in Champions

ROMA. Gian Piero Gasperini rinuncia alla panchina della Roma ‘sposandosi’ per almeno altri tre anni con l’Atalanta. Quella Dea con cui il tecnico piemontese è riuscito a meritarsi l’ingresso nell’Olimpo del calcio: nella stagione che si è appena conclusa è stato capace contro ogni pronostico di conquistare il terzo posto in campionato e la storica partecipazione alla Champions League. Una Europa che conta che la formazione nerazzurra evidentemente non poteva affrontare senza la sua guida che da parte sua ha avuto il coraggio di rinunciare a squadre più blasonate: oltre ai giallorossi per Gasperini si era fatto avanti anche il Milan che ieri ha salutato Gattuso. Così, a due giorni dal termine del campionato di Serie A, il club nerazzurro guidato dal presidente Antonio Percassi ha deciso di tenersi stretto il suo tecnico raggiungendo un accordo di massima per il prolungamento del contratto di un anno fino al 2022 con opzione per il successivo. Il mister, in nerazzurro dall’estate 2016, non andrà alla Roma nonostante un triennale garantito a 3 milioni a stagione. Gasperini ora ne guadagna 1,5. Entro oggi l’annuncio, come riferito dallo stesso vertice societario ai cronisti al Golf Club Ai Colli di Bergamo: ‘’Ci rivedremo domattina per un caffè e allora saprete tutto, ma sono ottimista e fiducioso’’. In casa Roma intanto continua la ricerca del nuovo allenatore. Dopo aver inseguito a vuoto Antonio Conte, la società di Pallotta ha incassato un altro no, quello di Gasperini, per settimane il più accreditato a prendere il posto a Trigoria di Claudio Ranieri. E a questo punto a Trigoria si vagliano piste alternative: tra i profili seguiti c’è quello di De Zerbi, che potrebbe ripercorrere il cammino fatto da Di Francesco, passato dal Sassuolo alla Roma prima di essere esonerato nel corso della stagione. Le altre piste vanno poi da Giampaolo (Sampdoria) a Mihajlovic (Bologna), passando per Gattuso, ora libero dal legame col Milan.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA