Gattuso, forza e orgoglio

JUVENTUS-NAPOLI/Il tecnico partenopeo sceglie Mertens e lascia fuori Osimhen per la sfida Champions di oggi all’Allianz




NAPOLI. Dopo cinque mesi, i tormenti dovuti al Covid, che avevano caratterizzato all'inizio di novembre e anche successivamente l'avvicinamento a Juventus-Napoli, si ripropongono quasi inalterati. Questa volta è la squadra bianconera a venire penalizzata dal contagio, nel Napoli, invece, almeno alla vigilia dell'impegno all'Allianz Stadium non ci sono casi di infezione. Tuttavia Gattuso e lo staff medico non sono ancora tranquilli. Zielinski, Insigne, Meret e Di Lorenzo, coloro i quali sono stati più esposti alle possibilità di contrarre il Covid durante i tour delle rispettive Nazionali nei recenti impegni per il torneo di qualificazione ai Mondiali Qatar 2022, sono sotto stretta sorveglianza. Su di loro saranno praticati tamponi di controllo fino a poco prima del fischio d'inizio di domani pomeriggio. Il Napoli è estremamente caricato nell'affrontare una partita che potrebbe lanciare la squadra di Gattuso, in caso di vittoria, addirittura al terzo posto in classifica a un solo punto di distanza dal Milan. L'ambiente è in fiducia e sono in molti, tra gli azzurri a voler in qualche modo 'vendicare’ la sconfitta in Supercoppa subita dalla Juve. In ogni caso non perdere sarebbe già un risultato positivo perché significherebbe arrivare allo sprint finale del campionato, quando ci si giocherà la qualificazione alla Champions League del prossimo anno, con gli stessi punti dei bianconeri. Covid permettendo Gattuso per la prima volta dopo diversi mesi può contare oggi su tutta la rosa tranne Ghoulam operato di recente per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro. Le scelte del tecnico azzurro sono scontate. Ospina riprenderà il suo posto tra i pali al posto di Meret. In difesa giocheranno Di Lorenzo e Hysaj sulle fasce, mentre al centro sarà ricostituita la coppia Manolas- Koulibaly. A centrocampo, al fianco di Ruiz sarà schierato Demme, guarito dal problema infiammatorio a una tibia. In attacco inizialmente a Osimhen sarà preferito Mertens, con Lozano, Zielinski e Insigne a sostegno. La panchina lunga, in ogni caso, consentirà a Gattuso di intervenire in corso d'opera. I maggiori candidati all'ingresso in campo, eventualmente nella seconda parte della gara, sono Politano, Osimhen e Bakayoko, ma anche Petagna, che è tornato già in scena, sia pure solo per qualche minuto, in occasione della partita di sabato scorso al 'Maradona’ con il Crotone, potrebbe trovare il suo spazio.

AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro