Georgia certifica la vittoria di Biden

Riconteggio manuale conferma il vantaggio




Il segretario di Stato della Georgia, Brad Raffensperger, ha certificato la vittoria di Joe Biden nelle elezioni del 3 novembre, dopo che il riconteggio manuale delle schede ha confermato il vantaggio, seppur di misura, dell'ex vicepresidente. l riconteggio nello Stato della Georgia conferma la vittoria di un soffio di Joe Biden su Donald Trump, staccato solo di 0,2 punti. Biden si attesta al 49,5%, Trump al 49,3%. In valori assoluti Biden alla fine del riconteggio manuale ha conquistato 2.475.141 voti contro i 2.462.857 di Trump, dunque 12.284 voti in più. Un risultato molto simile a quello che era emerso dal primo scrutinio attraverso le macchine elettorali, anche se con qualche voto in meno per Biden. Alla fine del riconteggio dei 5 milioni di voti espressi nello Stato della Georgia, Joe Biden si è riconfermato in testa su Donald Trump. Biden è quindi riuscito a espugnare una delle tradizionali roccaforti repubblicane, impresa che non riuscì nemmeno a Barack Obama. L'ultimo democratico a riuscirvi fu Bill Clinton nel 1992. Visto lo stretto margine del vantaggio di Biden la campagna di Trump può richiedere ancora una volta di ricontare i voti, una richiesta che dovrà essere avanzata entro il 24 novembre. A decidere se accettare o meno la richiesta dovrà essere una Corte di giustizia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA