Higuain si tinge di viola



Juventus/L’argentino: “Venerdì c’è già la Fiorentina, poi pensiamo al Tottenham”

TORINO. L’impressionante goleada della Juventus con il Sassuolo, è un segnale preciso. La Juventus ha ritrovato anche l’Higuain goleador, dopo tante partite giocate con impegno a tutto campo, al servizio della squadra, ma senza brillare in fase con- clusiva. Per il Pipita è stata la prima tripletta in maglia bianconera, che ha confortato Allegri. La Juve sa essere una macchina da gol nonostante la quasi emergenza in attacco, con le assenze di Dybala, Cuadrado e Douglas Costa. Se da un lato l’attacco (59 gol, come i punti in classifica) ha impressionato per efficacia, la difesa si è confermata il muro invalicabile che ha concesso un solo gol nelle ultime quindici partite, tra campionato e Coppe, da quello 0-1 al San Paolo che permesso ai bianconeri di cambiare marcia. UNGOLIN15GARE- Ungolsubitoin 15 partite: la stagione sta per entrare nella sua fase calda e la Juventus è pronta a dare l’assalto al settimo Scudetto consecutivo e alla benedetta Champions League, vero e proprio pallino per il popolo bianco- nero. Dopo un inizio di campionato dove si è parlato a più riprese della fase difensiva della squadra di Massimiliano Allegri, orfana di Bonucci dopo il passaggio al Milan, e dove si commentava la scarsa solidità della retroguardia della Vecchia Signora, ultimamente le cose sono cambiate e dalle parti di Vinovo nessuno sente più la mancanza dell’ex numero 19. Nelle ultime 15 partite disputate la Juventus ha infatti incassato un solo gol e questo la dice lunga sul lavoro dello stesso Allegri che piano piano è riuscito a dare nuovamente un’identità ben precisa ai suoi difensore. La coppia centrale formata da Mehdi Benatia e Giorgio Chiellini è di sicura affidabilità, Daniele Rugani e Andrea Barzagli sono i giusti rincalzi e anche sulle corsie le cose vanno alla grande, visto che Alex Sandro sta tornando decisivo e Mattia De Sciglio si è calato alla perfezione nella realtà juventina. Tra una settimana il Tottenham poi, da marzo, si comincerà a fare veramente sul serio e come sempre i bianconeri saranno in prima fila, pronti a giocarsi le proprie carte per essere sempre più nella storia della Serie A, Napoli permettendo. Nonostante la sbornia di gol e calcio champagne, la squadra è tornata al lavoro già ieri mattina in vista dell’anticipo di venerdì a Firenze, sfida “molto importante”, secondo Higuain, al punto da far passare in secondo piano, per il momento, l’andata degli ottavi di Champions con il Tottenham. “Non possiamo assolutamente permetterci di pensare alla Champions League, sarebbe un grandissimo errore, è vietato sba- gliare. La partita di Firenze dobbiamo prenderla dal verso giusto come abbiamo fatto a Bergamo e con il Sassuolo. Questa è la strada sulla quale dobbiamo continuare”. Sarebbe un peccato capitale per i campioni d’Italia abbandonare “concentrazione, cattiveria e responsabilità nel volere questo settimo scudetto”, la strada per entrare nella leggenda del calcio italiano e mondiale. Puntando sulle doti di Higuain, mai così in forma da quando ha cambiato vita abbracciando la via in bianconero, autore di una tripletta che pare il manifesto del perfetto bomber, mix di tecnica, potenza, opportunismo: “Aspettavo questo hat trick, avevo già realizzato doppiette, sono molto felice di esserci riuscito e spero che non sia l’ultima tripletta”. Occasioni per continuare la serie non mancheranno e incombe il primo round con Tottenham: “La Champions - dice Higuain - è un’altra competizione ed ha una carica speciale. La stiamo preparando con tranquillità. In quel tipo di competizioni cambia poco giocare la prima in casa o fuori, l’importante martedì sarà non prendere gol e provare ovviamente a segnare, per poi giocarcela a Londra con un buon risultato”. Gli esami, infine, hanno confermato per Matuidi, uscito nel primo tempo di Juve- Sessualio, una lesione di “lieve-media entità” ai flessori della coscia sinistra.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA