• Redazione

“I flussi vanno governati”


MIGRANTI/MOSTRA OTTIMISMO MINNITI NELLA CONFERENZA STAMPA DI FERRAGOSTO


ROMA. “Siamo ancora sotto il tunnel, che è lungo, ma per la prima volta io incomin- cio a vedere la luce”. Fa mostra di ottimi- smo il ministro dell’Interno Marco Minni- ti nella tradizionale conferenza stampa di Ferragosto, affrontando la questione spi- nosa del fenomeno migratorio. Dalla sua ci sono i dati che danno un calo annuo percentuale degli sbarchi poco superiore al 4%, ma soprattutto il dimezzamento de- gli arrivi nel mese di luglio (23.552 del 2016 agli 11.459 del 2017) e un possibile risulta- to migliore ad agosto, dove per ora la con- trazione è del 73 % (da 7.733 a 2.080). Ma più che i numeri ottenuti Minniti rivendi- ca la strategia seguita. Il fenomeno dei flus- si migratori “è epocale.

Per questo ci siamo dati l’obiettivo di governarli. E per farlo era molto importan- te intervenire sull’altra par- te del Mediterraneo. Ci sia- mo concentrati sulla Libia, sembrava molto difficile, ma oggi sembra che inizi a muoversi qualcosa”. E al- l’Unione europea il titolare del Viminale chiede di fare di più: come è stato per i Balcani, anche nel “Medi- terraneo centrale e occiden- tale l’Europa deve affron- tare la sfida unita e metten- do in campo risorse ade- guate perché si è dimostra- to che attraverso una azio- ne coordinata è difficilissi- mo ma non impossibile governare i flussi dei migranti”. Sul controllo delle acque territoriali libiche si sono fatti “passi in avanti” e ora va rafforzata la vigilanza sul confine Sud della Libia, dal quale passano trafficanti di essere umani e domani forse anche quei foreign fighters di ritorno dai territori che l’Is sta perdendo. Obiettivi su cui c’è il pieno impegno dell’Italia che vuole lan- ciare una forte iniziativa internazionale a partire dal 28 agosto, quando a Roma si svolgerà una riunione dei ministri dell’In- terno dei paese africani che confinano con il sud della Libia. “Salvezza in mare su cui l’Italia non si ritira e impegno umanitario in Libia” sono i capisaldi indicati dal mini- stro, che definisce un “assillo” suo perso- nale e dell’Italia il rispetto dei diritti umani dei migranti che vengono riportati in Libia. E ricorda che sul piano dell’accoglien- za l’Ue e l’Italia hanno messo in campo 200 milioni di euro. Soldi che vanno impe- gnati “per la tutela delle persone che sono lì”.

Un terreno questo su cui “si può co- struire un rapporto positivo con le Ong” . Rispetto al rischio che ci siano più morti tra i migranti nel Mediterraneo per effetto del codice di condotta proposto dall’Italia alle Ong ventilato da un’esperta Onu, Agnes Callamard, Minniti ricorda che il codice è stato approvato sulla base di una risoluzione unanime del Parlamento. Quan- to alle Ong, “rispettiamo chi non ha firma- to. Crediamo ci debba essere rapporto di fiducia tra il dispositivo di sicurezza e le

Ong. Pensiamo che questo rapporto deb- ba andare avanti per il salvataggio di per- sone nel Mediterraneo centrale”.

E a chi gli fa notare le critiche che arri- vano da sinistra alle sue posizioni replica: “I flussi migratori non governati minaccia- no la tenuta sociale e democratica dell’Ita- lia. Questa è la mia politica”, dice ribadendo che sicurezza dei cittadini e accoglien- za sono i due pilastri da tenere insieme. L’incontro con i giornalisti avviene al ter- mine del Comitato per l’Ordine e la Sicu- rezza pubblica.

Ed è l’occasione per un bilancio an- che su questi temi: la situazione dell’ordine pubblico è “tranquilla”, dice Minniti, citando dati che segnalano il calo dei de- litti nel loro complesso (-12%) e di omicidi, rapine e furti e dei femminicidi. Sul piano del contrasto al terrorismo islamico il mini- stro rivendica l’aumento dell’81% delle espulsioni per ragioni di sicurezza. Men- tre per arginare il fenomeno degli incendi che sono aumentati del 70%, più di mille al giorno, spiega, si punta anche all’uso del- le nuove tecnologie. Minniti annuncia anche un appuntamento internazionale: un G7 dei ministri dell’Interno si terrà a otto- bre “come passaggio di testimone dall’Italia al Canada”.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA