I gol a raffica della Juve



CHAMPIONS/ALLEGRI PARLA DI GIOCO “SEMPLICE” E SI GODE DYBALA. SI FERMA KHEDIRA

TORINO. L’inizio perfetto della Juventus, con nove vittorie in altrettante partite tra campionato e Champions League, ha ogni volta un protagonista diverso. Contro lo Young Boys è stato il turno di Dybala, tre gol che hanno steso i gialloneri. Una partita facile è diventata facilissima. “La chiave per mantenere questi risultati è la semplicità”, certifica Massimiliano Allegri. Intanto Cristiano Ronaldo gioca anche un’altra partita, quella contro le accuse negli Usa per il presunto stupro di 9 anni fa. “Nego fermamente le accuse contro di me - è interve- nuto con un tweet in due lingue, portoghese e inglese - Lo stupro è un crimine abominevole. Attendo con tranquillità il risultato di eventuali indagini e processi, perché nulla pesa sulla mia coscienza”. In Champions, la Juventus ha impressionato per solidità tattica, tecnica e mentale, una squadra matura che fino a oggi non ha sbagliato una sola partita né con le grandi né con le piccole. Contro lo Young Boys è stata la prima vera serata di gloria di questa stagione per Dybala: “Abbiamo degli obiettivi in testa, che sono quelli di vincere tutte le competizioni che giochiamo - ha spiegato l’argentino -. Ovviamen-e c’è tanta emozione per la Champions League e penso che sia giusto, abbiamo una squadra molto forte e molto importante ma dobbiamo continuare così. Non dobbiamo mollare di un centimetro questa cattiveria e questo livello che stiamo avendo perché stia- mo facendo bene e adesso ovviamente si alza l’asticella”. Già dalla prossima partita, quando i bianconeri af- fronteranno il Manchester United, fermato dal Valencia e in piena crisi con Mourinho. La tripletta realizzata da Dybala è arrivata nel giorno in cui nacque Omar Sivori, uno dei campioni della storia bianconera: “Sappiamo quello che rappresenta lui per la Juve, ma anche per il calcio italiano e per il calcio mondiale. Bello segnare tre gol nel giorno del suo compleanno”. Non solo sorrisi dal secondo turno di Champions, visto che si è fermato nuovamente Sami Khedira, bloccato da un risentimento al flessore proprio nel match del rientro: il centro- campista non sarà quindi a disposizione per Udine, ultimo test prima della pausa per le nazionali. Fuori anche Rugani, fermato da una frattura al secondo arco costale rimediata a Frosinone in campionato. Per la trasferta a Udine, Allegri potrà contare su De Sciglio, ormai recuperato, e sul ritorno di Cristiano Ronaldo, che si riprenderà la maglia da titolare in attacco.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA