I «No Tav» bloccano l’autostrada


NUOVA FIAMMATA DI PROTESTA, NOTTE DI DISORDINI IN VALDI SUSA


TORINO. Nuova fiammata della prote- sta No Tav in Valle di Susa. Decine di attivisti hanno lanciato grossi petardi e razzi sul cantiere di Chiomonte, bruciato pneumatici per bloccare la vicina auto- strada Torino-Bardonecchia e provoca- to, pur senza volerlo, incendi nei boschi. Una notte di tensione che si è consuma- ta a pochi giorni dalla cerimonia per l'av- vio dei lavori della 'talpa’ Federica, gio- vedì 21 nel cantiere francese di Saint- Martin-La-Porte (Francia), alla quale sono stati invitati Matteo Renzi e il primo ministro francese Manuel Valls.

La 'passeggiata nottur- na al cantiere’ come la de- finisce il movimento che si oppone alla nuova fer- rovia ad alta velocità To- rino-Lione, faceva parte del programma del 'cam- peggio No Tav' che, come ogni anno, si svolge a lu- glio nella vicina Venaus e chiama a raccolta attivisti No Tav da tutta Italia e da altri paesi europei vicino alla galleria 'Giaglione’ della A32 Torino- Bardonecchia: l'autostrada che attraversa la Valle di Susa e porta al traforo del Frejus è rimasta chiusa per oltre mezz'ora. Poi è tornata la calma.

Lo scontro sul- la Tav si è riacce- so anche nelle po- lemiche, dopo l'elezione della sin- daca M5S Chiara Appendino a Torino, che proprio domani pronunce- rà il giuramento di rito nella prima se- duta del consiglio comunale.

A lei si rivolge uno degli esponenti dell'opposizione, Osvaldo Napoli, ex candidato sindaco e ca- pogruppo di Forza Italia in Sala Rossa: "Le chiedo una forte presa di posizione contro i nuovi fatti di vio- lenza al cantiere della Tav. Al di là del loro pensiero, - prosegue il capo-

gruppo azzurro - le istituzioni non pos- sono convivere con la violenza. Inoltre, ricordo a Chiara Appendino che è sin- daco della Città Metropolitana e che quindi tutto il territorio di quell'area deve essere difeso da chi va contro le istituzioni".

La marcia è partita da Giaglione e, attraverso i sentieri della Valle Clarea, è arrivata nelle vicinanze delle reti a doppio filo spinato che proteggono i 7 ettari dell'area del cantiere della Maddalena, dove si sta scavan- do l'ultimo dei quattro - gli altri tre sono in Francia - tunnel esplorativi per la Torino-Lione. Dalla 'battitura’ delle reti con bastoni, pentole e coperchi, il passag- gio alla fase violenta, come è successo tantissime altre volte a Chiomonte, è stato rapido.doli verso il cantiere. Le forze dell'ordine li hanno allontanati una prima volta con il lancio di lacrimogeni, ma i No Tav sono tornati nel cuore della notte prima di essere respinti definitivamente. Nel frattempo, però, un gmatici vicino alla galleria 'Giaglione’ della A32 Torino- Bardonecchia: l'autostrada che attraversa la Valle di Susa e porta al traforo del Frejus è rimasta chiusa per oltre mezz'ora. Poi è tornata la calma. Lo scontro sul- la Tav si è riacceso anche nelle polemiche, dopo l'elezione della sindaca M5S Chiara Appendino a To rino, che proprio domani pronuncerà il giuramento di rito nella prima seduta del consiglio comunale. A lei si rivolge uno degli espo- nenti dell'opposizione, Osvaldo Napoli, ex candidato sindaco e capogruppo di Forza Italia in Sala Rossa: "Le chiedo una forte presa di posizione contro i nuovi fatti di vi lenza al cantiere della Tav. Al di là del loro pensiero, - prosegue il capo- gruppo azzurro - le istituzioni non possono convivere con la violenza. Inoltre, ricordo a Chiara Appendino che è sindaco della Città Metropolitana e che quindi tutto il territorio di quell'area deve essere difeso da chi va contro le istituzioni"


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA