Il Milan si tiene Gattuso



IL DS MIRABELLI: “IL SUO REGALO DI PASQUA È IL RINNOVO DEL CONTRATTO

MONTICELLI BRUSATI (Brescia). È una settimana cruciale per il futuro del Milan, fra le ambizioni di tornare in Champions League, i destini societari, e il contratto di Rino Gattuso. L’ultimo nodo dovrebbe sciogliersi a breve, a sentire il ds Massimiliano Mirabelli. “Oggi non c’è nessun tipo di problema, ci stiamo preparando per il regalo di Pasqua, lo mettiamo nell’uovo. Aprendo il nostro uovo troveremo sicuramente il rinnovo di Gattuso”, ha spiegato il ds Massimiliano Mirabelli, che a novembre aveva convinto l’ad Marco Fassone a promuovere l’ex mediano dalla Primavera alla prima squadra al posto di Vincenzo Montella, e dopo aver vinto la scommessa conta di “aprire un ciclo” con l’allenatore che rimesso in sesto la squadra. Gattuso ha già un contratto in scadenza nel 2019, con un ingaggio da 120 mila euro destinato ad aumentare fino a 2 milioni. Nei giorni scorsi anche Fassone ha decisamente aperto al rinnovo, precisando però che bisognava trovare il momento giusto, in un calendario denso di impegni, non solo della squadra ma anche societari, come il cda di ieri mattina. Secondo quanto filtra dal club, il proprietario Li Yonghong ha confermato che farà fronte all’aumento di capitale da 37,4 milioni di euro deliberato dal cda del 13 marzo, senza ricorrere a un ulteriore prestito del fondo Elliott, già creditore di un debito da circa 370 milioni (inclusi interessi) in scadenza a ottobre è difficile da rifinanziare. E sempre dal club viene ribadita la convinzione che sono in arrivo i 10 milioni di euro relativi alla prima tranche dell’aumento di capitale, sollecitata da Fassone per le esigenze di ordinaria amministrazione, e attesa entro il 4 aprile, il giorno del derby, scontro diretto per la Champions. Basteranno 3-4 giorni per il rinnovo di Gattuso? “Penso non ci saranno problemi - si è sbilanciato Mirabelli a margine di un evento nella tenuta vinicola dello sponsor La Montina -. Lo dico da tempo, Gattuso per me sarà fra i più importanti nei prossimi anni, è giusto che il Milan se lo tenga stretto”. “Siamo in grande sintonia io, Fassone, Gattuso, stiamo lavorando per aprire un ciclo con Rino, riteniamo sia l’allenatore giusto per un Milan protagonista nei prossimi anni”, ha aggiunto il ds rossonero, secondo cui la firma non slitterà dopo Pasqua: “Per me no, ma non è importante andare contro il tempo, l’importante è sapere che sarà fatto. Non c’è nessun tipo di problema. Tutti noi lo vogliamo, Rino come noi tutti. Dobbiamo giusto trovare i tempi per farlo”.

CONTE NEGLI USA - Andrea Conti vola negli Stati Uniti per un nuovo consulto medico, utile ad avere un quadrocompleto sull’infortunio rimediato martedì, un importante trauma distorsivo al gi-nocchio sinistro, lo stesso operato il 16 settembre dell’anno scorso. Il terzino, aiutandosi con le stampelle per camminare, ieri è stato a Casa Milan, quindi è partito per gli Stati Uniti, accompagnato dal medico del club Gianluca Melegati, e sarà con ogni probabilità visitato a Pittsburgh dal chirurgo Freddie Fu, lo stesso che nell’aprile 2017 eseguì l’intervento chirurgico al ginocchio di Zlatan Ibrahimovic. L’agente del difensore, Mario Giuffredi, ha parlato così a Il Milanista: “Al momento l’obiettivo è quello di puntare a tornare in campo nella prossima stagione. Ora deve pensare solo a recuperare, a guarire e poi a fare una buona preparazione in estate”.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA