Il Napoli va in paradiso


SERIE A/Il Diavolo rimonta una doppietta di Milik, SPORT poi resta in nove e due gol di Callejon lo puniscono


Milik e Callejon mandano in paradiso il San Paolo e affondano il Milan, che va sotto, reagisce, ma alla distanza crolla al miglior ritmo del Napoli. Le doppiette dei due attaccanti di Sarri, con Milik che diventa subito idolo di Fuorigrotta, firmano il 4-2 finale che rilancia le ambizioni del Napoli dopo il deludente pari di Pescara, ma lascia aperti dei dubbi sulla forma della squadra, in particolare nella fase difensiva. Il Milan paga carissimo un primo tem- po giocato sotto ritmo, si illude con l'unodue di Niang e Suso che agguantano il pareggio, ma crolla nel finale, finendo addirittura in nove dopo le espulsioni di Kucka e Niang. Il Napoli parte piano, ma il Milan non affonda e comincia dopo poco a subire la pressione del centrocampo di Sarri, molto raccolto. Allan è in palla e oscura Montolivo, Jorginho, rientrato dalla squalifica, detta invece geometrie. Ma a rivelarsi vincente p la scelta del tecnico toscano di puntare sulla "M2" Milik-Mertens davanti. Il folletto belga prende le misure ad Abate e comincia dopo poco a fare male alla difesa rossonera. Proprio da sinistra nasce il vantaggio del Napoli con Mertens che s'inventa un tiro a giro che sbatte sul palo, Milik, con Donnarumma a terra,la prende di stinco ma insacca. Il Milan accusa il colpo, Mertens si esalta e impegna di nuovo Donnarumma che fa grandissima parata, ripetendosi poco dopo ancora su un tiro del belga. Sull'angolo, però, Callejon trova la traiettoria giusta per Milik che svetta altissimo e raddoppia. Il Napoli sembra avere la gara in pu- gno, ma il Milan che entra in campo nella ripresa è tutt'altra cosa. Niang e Bonaventura alzano il baricentro, il ritmo rossonero aumenta e la difesa del Napoli scricchiola paurosamente. Niang prende le misure tirando sull'esterno della rete, ma al 5' non sbaglia, lasciando sul posto Hysaj e battendo un non impeccabile Reina. La rete fa infuriare Sarri che protesta per un presunto fallo su Jorginho e si becca l'espulsione di Valeri. Il Napoli traballa, il Milan si esalta e NAPOLI trova il pari pochi minuti dopo con uno straordinario tiro di Suso dal limite. La rete, però, sveglia gli azzurri che ritrovano improvvisamente ritmo e geometrie. E sulla velocità la squadra di Montella va di nuovo sotto. Protagonista ancora Mertens che fa quello che vuole a sinistra, impegna ancora Donnarumma che respinge, ma trova Callejon pronto al tap-in. Il Milan affonda poco dopo, quando si trova in dieci per l'espulsione di Kucka che si prende un giallo per un fallo su Mertens e poi calcia via il pallone finendo espulso. Nel finale Sarri manda dentro Insigne, il Milan si sbilancia, rimane in nove per il rosso a Niang dopo un fallo su Reina e prende nel recupero anche il quarto gol. Stavolta è Insigne ad affondare a sinistra e il suo cross viene toccato da Romagnoli che evita il gol di mano, prima che Callejon insacchi.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA