Il Napoli vuole ripartire

La delusa/La netta sconfitta in Supercoppa lascia strascichi, ma niente cambi a Verona



NAPOLI. Nel Napoli che oggi affronta il Verona al Bentegodi non sono previste novità. Gattuso schiererà la stessa formazione che in settimana ha affrontato la Juventus perdendo la sfida per la Supercoppa italiana. Le critiche piovute sulla squadra dopo la netta sconfitta con i bianconeri hanno bisogno di essere “digerite” al più presto e per l’allenatore non c’è un’occasione migliore per farlo che riscattarsi e vincere contro la formazione di Juric. Insomma sono gli stessi calciatori scesi in campo mercoledì a dover riprendere il cammino interrotto perché diversamente la delusione subita rischierebbe di trasformarsi in depressione. Nell’allenamento di ieri a Castel Volturno c’è stata una novità importantissima per Gattuso e per tutto l’ambiente. Victor Osimhen, assente da più di due mesi, si è allenato con il gruppo. Le sue condizioni sono buone e non c’è stato bisogno di passare attraverso una prima fase di lavoro differenziato dopo il suo rientro. Prima di raggiungere Gattuso e i compagni di squadra sul campo di allenamento, il nigeriano ha completato l’iter di visite post Covid-19 presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Le sue condizioni sono state giudicate tali da rendere possibile la ripresa immediata della preparazione. Il Covid è definitivamente superato, anche perché Osimhen era stato colpito da una forma del tutto asintomatica ed era dunque necessario attendere soltanto che risultasse negativo al tampone, così come i postumi della lussazione a una spalla subita più di due mesi fa in occasione di una partita giocata con la sua Nazionale. Difficilmente l’attaccante sarà utilizzato oggi in campionato, mentre il suo ritorno in campo potrebbe esserci giovedì in occasione dei quarti di finale di Coppa Italia con lo Spezia, partita in programma allo stadio Maradona. Al Bentegodi ci sarà probabilmente l’ultima apparizione di Llorente con la maglia azzurra. Vista la guarigione di Osimhen (e anche quella di Mertens che anche ieri si è allenato senza problemi con i compagni di squadra) l’attaccante spagnolo sarà ceduto all’Udinese durante l prossima settimana. L’unico dubbio di formazione riguarda l’eventuale presenza sulla fascia sinistra di difesa di Hysaj che potrebbe prendere il posto di Mario Rui. Il portoghese nella partita con la Juventus è stato uno dei peggiori. Ma questo potrebbe giocare a suo favore in vista della gara con il Verona. Anche a lui, come a tutti gli altri, Gattuso potrebbe regalare subito l’occasione per un immediato riscatto.

AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro