• Redazione

Il padre lo sgrida:suicida a otto anni



Travagliato (BS)/Tragedia in una famiglia pakistana: bambino s’impicca

BRESCIA. Ha reagito al rimprovero del padre e si è chiuso in cameretta, forse perché voleva attirare l'attenzione. Lo hanno trovato poco dopo con una sciarpa stretta al collo in un armadio. Si è tolto la vita così un bambino di soli otto anni, morto in ospedale dopo una notte di speranza risultata vana. È accaduto a Travagliato, paese di 13mila abitanti nella Bassa bresciana, all'interno di una famiglia di origini pakistane, con madre, padre, e cinque figli, di cui quattro femmine. "Perfettamente integrati, da oltre dieci anni vivono nel Bresciano", racconta chi conosce la famiglia. Quando la madre ha trovato il figlio, il cuore del bambino era già fermo. Poi i medici lo hanno rianimato, ma dopo diverse ore di coma farmacologico è stato dichiarato il decesso anche perché le condizioni del bimbo sono sempre apparse disperate. "Abbiamo sentito le urla della madre che ci ha chiamato. Abbiamo visto il bambino e pensavamo fosse già morto", ha raccontato una vicina di casa della famiglia che abita in una palazzina a due piani interamente abitata da stranieri. Tutti i residenti hanno assistito al dramma. La Procura ha escluso la responsabilità di terzi e il pm Katy Bressanelli ha disposto l'autopsia, già eseguita. Concesso il nullaosta per i funerali che saranno celebrati nella moschea di Brescia. Successivamente il bambino sarà sepolto in patria. La famiglia non vuole credere al suicidio, non pensa che un bambino di soli otto anni possa essere arrivato a pensare ad un gesto tanto clamoroso. Il rimprovero del genitore sarebbe stato blando e per futili motivi. "La comunità è scossa perché non c'è spiegazione davanti ad una tragedia così", commenta il sindaco di Travagliato Renato Pasinetti. I figli della coppia frequentano tutti le scuole del paese e il bambino di otto anni era iscritto alla seconda elementare. L'istituto si affiderà nei prossimi giorni ad un gruppo di psicologi per provare a spiegare il dramma ai compagni del bimbo. Un sopporto che servirà anche agli insegnanti, sotto choc. Proprio le maestre hanno spiegato ai genitori di non aver notato nulla di strano in questi giorni nel bambino. "Staremo vicini alla famiglia che fa parte della nostra comunità da tanto tempo", annuncia il sindaco Pasinetti, aggiungendo che "il giorno dei funerali sarà indetto il lutto cittadino".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA