• Redazione

Il Papa ai ragazzi, Gesù non è nei video che circolano in rete, ma in chi soffre


ALLA MESSA DELLE PALME FRANCESCO GUARDA A PANAMÀ 2019 E AL SINODO DEI GIOVANI


CITTA' DEL VATICANO. Gesù "non ci chiede di contemplarlo soltanto nei quadri o nelle foto- grafie, oppure nei video che cir- colano in rete. No. E' presente in tanti nostri fratelli e sorelle" che come Lui "soffrono per lavoro da schiavi, per drammi familiari, per malattie, per guerre e terrorismo, per gli interessi che muovono le armi e le fanno colpire. Uomini e donne ingannati, violati nella loro dignità, scartati".

Così il Papa nella Messa delle Palme che ha celebrato in piazza San Pietro davanti a circa 50mila persone, con misure di sicurezza accurate e discrete.

Papa Francesco ha cercato di sintonizzarsi con il sentire dei ragazzi di tutto il mondo presen- ti: quelli polacchi, dove si è svol- ta lo scorso luglio la Gmg, hanno consegnato la croce delle Gior- nate mondiali a quelli di Panama, dove la Gmg si terrà nel gennaio 2019.

Anzi, il suggestivo passaggio della croce si è svolto appena pri- ma che il Papa lanciasse il suo appello contro il terrorismo che ieri mattina ha pesantemente col- pito i copti egiziani e che solo venerdì scorso ha nuovamente terrorizzato l'Europa, a Stoccolma.

Ma questo Gesù, che secon- do le Scritture entra tra i festeg- giamenti "nella Città santa, - ha spiegato ancora papa Francesco - non è un illuso che sparge illu- sioni, un profeta «new age», un venditore di fumo, tutt'altro: è un

Messia ben determinato, con la fisionomia concreta del servo, il servo di Dio e dell'uomo che va alla passione; è il grande Pazien- te del dolore umano".

"Pensiamo - ha suggerito - alle calunnie (che ha subito), agli ol- traggi, ai tranelli, ai tradimenti, al- l'abbandono, al giudizio iniquo, alle percosse, ai flagelli, alla corona di spine e infine pensiamo alla via crucis, fino alla crocifis- sione".

Il Papa, come ha indicato nel- la veglia di sabato a Santa Maria Maggiore con i giovani, vuole che il passaggio tra Cracovia e Panama passi "attraverso il sino- do" dei giovani, in agenda per il 2018, che pensa come un momen-

to in cui la Chiesa dia a tutti i ragazzi, non solo ai cattolici, una occasione di incontro e unione contro la cultura dello scarto, e per aiutarsi a dare senso alle proprie esistenze. La messa è stata preceduta dalla processione del- le palme, conclusa dai 40 cardi- nali e 40 vescovi concelebranti, e infine dal Papa.

Bella nella sua sobrietà la decorazione del pavimento, verde e senza fiori. Alla fine della messa il Papa ha salutato tutti i cardinali presenti in piazza e ha fatto un giro in papamobile di una ventina di mi- nuti, poco rispetto ad altre occa- sioni di questo tipo, presumibil- mente per motivi di sicurezza.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA