• Redazione

Il ritorno della LIAC



FA EURO/PARTNERSHIP DEL CLUB DI BALSAMO PER IL TORNEO DI VIAREGGIO

BROOKLYN. La FA Euro-LIAC è una della tre squadre che partiranno da New York alla volta di Viareggio per partecipare alla presti- giosa Carnevale Cup, arrivata alla sua 70a edizione, che si terrà dal 12 al 28 marzo. Il torneo è tra le competizioni tra più seguite a livello internazionale nella quale vanno ad affrontarsi le più grandi “cantere” dei club italiani d’alto livello quali Juventus, Inter e Milan solo per citarne alcuni. La LIAC è stata rifondata quest’estate da Joe Balsamo (patron FA Euro) e da alcuni esponenti LIAC - Sal Rapaglia, Joe Luongo e Franco Mangione su tutti - dopo vari incontri avvenuti per analizzare il programma stilato da Balsamo e accolto dagli storici componenti LIAC, i quali hanno abbracciato il progetto e deciso di fornire sostegno. Il nuovo programma è stato presentato questa estate durante una serata che si è tenuta a Little Neck, Queens, nel ristorante italiano “Il Bacco”, durante il quale è stato annunciato anche l’organico tecnico e dirigenziale che andrà a comporre lo staff della FA Euro-LIAC. Per l’edizione 2018 della Coppa Carnevale (il nome del Torneo comunemente conosciuto come “Viareggio”), Balsamo ha scelto di affidarsi a Ferdinando De Matthaeis, suo ex- compagno di squadra, nonché attuale partner FA Euro nell’apertura della Academy a Sarasota, in Florida. Il ruolo di De Matthaeis sarà dunque fondamentale per la selezione 2018, perché oltre ai provini che si stanno tenendo a New York, Balsamo potrà usufruire di ragazzi provenienti dalla Florida, dove De Matthaeis è di casa, in modo da creare il mix utile ad arrivare al torneo di Viareggio con la formazione piò competitiva possibile. Oltre al duo Balsamo-De Matthaeis alla guida della selezione, FA Euro presenta personaggi di spicco nello staff. Angelo Orlando (ex Inter) è stato infatti designato come direttore tecnico, e grazie alla sua esperienza di calcio giovanile internazionale sarà prezioso per la causa del Viareggio. A completare l’or- ganigramma tecnico ci sono Glendon Cateau (preparatore dei portieri), Donato Curci (preparatore atletico) e Giuseppe Necca (team scouting). Balsamo, allenatore coach di grande esperienza anche internazionale (fra tutte occorre menzionare la sua vittoria della Enzo Ferrari Cup nel 2001 con la selezione U-20 dei Brooklyn Italians che riusci a battere la Juventus in finale) è alla sua terza partecipazione personale da allenatore in quel di Viareggio, dopo le due precedenti con la LIAC (inclusauna delle uniche due vitto- rie in 15 tornei contro il PSV), è molto motivato per la realizzazione di questo progetto in collaborazione con LIAC: “La partecipazione a Viareggio è un tassello fondamentale del nostro programma, perchè offre ai nostri ragazzi l’occasione di esporsi a livello europeo e mondiale in un torneo seguitissimo da molti addetti ai lavori, fra i quali ci sono scout dei club più rinomati. Andiamo in Italia con la convinzione di fornire una prova di maturità e non sfigurare contro le altre squadre. Stiamo lavorando duramente per arrivare a marzo pronti a dar battaglia contro chiunque. Per ora voliamo basso, con l’obiettivo di superare almeno il primo turno, dopo di che potremo divertirci, perchè come ben noto il ‘pallone è sempre rotondo’. Abbiamo l’opportunità di attingere a varie fonti per la ricerca di giovani promesse che porteremo in Italia. Iinfatti oltre ai ragazzi di New York, abbiamo organizzato provini con le nostre società satelliti a Sarasota e Toronto, dove De Matthaeis e Di Gironimo stanno svolgendo un ottimo lavoro di scouting. La particolarità di questo progetto è una esposizione a tutto tondo per questi ragazzi infatti il nostro obiettivo non è solo la partecipazione al Viareggio, ma anche quella di dare la possibilità ai giovani calciatori di ottenere la maggiore visibilità in tutte le competizioni. A cominciare dalle Finali Nazionali U18 in Florida, nelle qua- li abbiamo ben figurato perdendo solo in finale per 2-1 contro gli IronBound SC. Ma anche nella Premier Development League, fonte di risorsa primaria dei club MLS (oltre il 70 per cento dei selezionati dalla Major League Soccer è passato dalla PDL, ndr) ed infine ottenere la giusta visibilità anche con i club europei che sono sempre alla ricerca di giovani talenti oltreoceano”. Dal 12 al 28 marzo (il sorteggio dei 10 gironi è previsto il 14 febbraio) saranno in campo 40 formazioni dei cinque continenti, a cominciare dal Sassuolo campione in carica e dalla Juventus guidata in panchina da Alessandro Dal Canto. Notevole la presenza del Venezia, che ha deciso di tornare dopo un’assenza du- rata 12 anni. Sarà invece la Pro Vercelli la squadra italiana ad esordire ad un torneo cha sta risentendo della competizione di manifestazioni che proliferano in tutta Europa, ma che accoglie ancora il vertice del calcio giovanile italiano, che annovera in questa edizione anche Fiorentina, Genoa e Torino. Non ci sarà invece il Napoli che nel 2017 tornò al torneotoscano dopo anni d’assenza. Al momento, sono infatti solo 23 le società che hanno formalizzato l’adesione. Balsamo spiega che la selezione andrà in Florida a fine febbraio (FA Euro Sport Complex di Sarasota) per una settimana ad allenarsi. “Mi sento in dovere di ringraziare di vero cuore lo staff societario FA Euro tra cui il pre- sidente Giuseppe Luongo, i vicepresidenti Franco Mangione e Romolo Gabrielli, il Team Manager Marco Balsamo, ed il segretario Rocco Avallone sempre pronti a dare una mano per il bene della squadra. Un ringraziamento particolare va sopratutto a Sal Rapaglia, un secondo padre per me, che mi ha dato questa grande opportunità di prendere in mano la squadra e portarla a Viareggio con le mie idee. In ultimo, ma non per importanza, vorrei ringraziare i nostri sponsor ,”Gabrielli Truck Sales, Cognac Pierre Valet, Marino’s Italian Ices e Mastro Concrete” che sono di vitale importanza per aver dato l’opportunità ai nostri ragazzi di partecipare quest’anno alla Carnevale Cup che comporta un grande dispendio economico. Questa iniziativa ha anche un significato sociale perchè vogliamo unire la comunità italo-americana e fare onore agli italiani d’america”. Grandi aspettative dunque per la FA Euro- LIAC, che continua i provini a Toronto il 13, a New York il 21 e a Sarasota il 27 e 28 gennai


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA