Impresa dell’azzurro Fabbiano



TENNIS-WIMBLEDON/L’ITALIANO BATTE WAWRINKA IN TRE SET. ANCHE FOGNINI AL TERZO TURNO

LONDRA. Dodici minuti per vincere il più importante match della carriera: impresa a Wimbledon di Thomas Fabbiano che batte in tre set, spalmati su due giorni, lo svizzero Stan Wawrinka. Alla ripresa dell'incontro, sospeso martedì per pioggia, l'italiano, n.133 Atp, prima difende il turno di servizio, quindi salva due break point, infine archivia la pratica al primo match-point 7-6(9) 6-3 7- 6(6). Un decennio fa era considerato il talento più promettente del tennis italiano. Ha dovuto attendere di arrivare a 29 anni per calpestare da protagonista l'erba più esclusiva."Sicuramente avrei voluto arrivare prima a certi livelli, ma ognuno ha i suoi tempi di maturazione - le parole di Fabbiano -. Comunque, se ora sono qui, è per il lavoro cominciato 15 anni fa". Solo a 28 anni Fabbiano aveva sfondato il muro dei Top 100, lo scorso settembre best ranking, n.70 Atp, dopo l'exploit agli Us Open, terzo turno. Raggiunto anche qui, sui nobili prati di Wimbledon, dove ha avuto diritto d'accesso solo dopo essere passato dalle qualificazioni. Lucido nel raccontare la vittoria sull'elvetico, quanto tranquillo alla ripresa del gioco. "In verità ho dormito benissimo, ne ho approfittato solo per chiarire le idee. E alla fine sono riuscito a fare quello che avevo sognato". Al terzo turno lo attende il Next Gen, Stefanos Tsitsipas. "È uno dei migliori della sua generazione, insieme a (Denis) Shapovalov. Lo considero anche un amico, ci siamo allenati assieme diverse volte. Lo scorso anno ci ho perso nel primo turno delle qualificazioni al Rolans Garros. Siamo migliorati entrambi, di molto". Vince anche Fabio Fognini che in tre set si aggiudica il derby d'Italia contro Simone Bolelli (63 64 61). Al terzo turno affronterà il ceco Jiri Vasely, vincitore sull'argentino Diego Schwartzman (63 64 76): 3-0 per l'italiano i precedenti, compresa la vittoria di 12 mesi fa su questi stessi prati. Nulla da fare invece per Andreas Seppi, che ha perso in quattro set contro il gigante Kevin Anderson (63 67(5) 63 64), e per il giovane Matteo Berrettini, che ha ceduto in tre al francese Gilles Simon (63 76(4) 62). Tra i favoriti, cade il finalista 2017 Marin Cilic, testa di serie n.3, sorpreso dalla rimonta dell'argentino Guido Pella, n.82 Atp (36 16 64 76(3) 75). Sicure vittorie per Rafa Nadal, Juan martin Del Potro e Novak Djokovic, che raggiungono Roger Federer al terzo turno. Reduce dall11esimo trionfo al Roland Garros, il marocchino in tre set ha liquidato il kazako Mikhail Kukushkin, n.77 Atp (64 63 64). In tre set anche il successo di Del Potro su Feliciano Lopez (64 61 62), così come di Djokovic su Horacio Zeballos (61 62 63).


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA