Infantino tifa Italia

Firenze/Il presidente della Fifa partecipa alle celebrazioni dei 60 anni della Lega Pro



FIRENZE. E’ arrivato anche il presidente della Fifa Gianni Infantino per i 60 anni della Lega Pro celebrati ieri a Firenze. Giornata intensa, dipanata fra la sede della Serie C e Palazzo Vecchio che ha ospitato la cerimonia istituzionale. ‘’Da appassionato del calcio italiano” ha dichiarato Infantino - ho notato risultati importanti. Formule magiche non esistono, bisogna continuare sulla strada intrapresa, lavorare e investire, anche in Lega Pro che è una realtà positiva’’. Parole che hanno strappato il sorriso al padrone di casa, Francesco Ghirelli, il quale ha aperto le celebrazioni inaugurando con Infantino e il presidente della Figc Gabriele Gravina la Limonaia intitolata a Nettie Honeyball, nome d’arte di Jessie Allen, prima calciatrice della storia del pallone, poi lo spazio dedicato all’interno della sede ad Artemio Franchi: lettere, foto, cimeli legati al dirigente toscano che fu presidente dell’Uefa e vicepresidente Fifa e che il 13 luglio di 60 anni fa firmò l’atto di nascita della Serie C. ‘’Solo chi ha radici profonde può guardare al futuro, siamo ‘condannati’ a innovare essendo la III divisione e siamo pronti a farlo, non perdiamo tempo, siamo la Lega che più ha lavorato sulle riforme, sui giovani, sulla defiscalizzazione’’ ha evidenziato Ghirelli con orgoglio, ma anche soddisfatto: dopo la turbolenza passata, l’inizio dei prossimi campionati s’annuncia regolare. Al momento risultano iscritti 59 club in attesa dei ricorsi riguardanti Bisceglie e Cerignola. Intanto oggi si riunirà il Direttivo per discutere della compilazione dei gironi in previsione del sorteggio dei calendari fissato per il 25 luglio a Roma nel Salone d’onore del Coni con diretta Rai: ‘’Ci sono alcuni ricorsi, vedremo se arriveremo a 60 squadre, stiamo monitorando la situazione dell’Avellino comunque regolarmente iscritto. Di sicuro - ha assicurato Ghirelli - non rientreranno più società con problematiche. C’è poi l’ipotesi di arrivare in futuro a compilare gironi nazionali ma solo quando acquisiremo una maggiore sostenibilità economica’’. Il presidente di Lega Pro, dopo la firma sull’accordo col presidente della Coldiretti Ettore Prandini che porterà nei 60 stadi della Serie C, a squadre e tifosi, le migliori produzioni agroalimentari del territorio a chilometro zero ha annunciato l’intenzione di formare una rappresentativa Under 14 e squadre primavera in Serie C con interscambio con quelle di A e B tramite promozioni e retrocessioni. ‘’Dobbiamo cercare nuove risorse e alzare il livello della competizione’’ ha specificato mentre Infantino annuuiva. ‘’La presenza costante del presidente della Fifa - ha aggiunto il numero uno della Figc Gravina - è la testimonianza più bella dell’accresciuta credibilità del calcio italiano. Bisogna andare avanti e ciò vale anche per la Serie C che resta la Lega dell’innovazione positiva’’.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA