Juve: 5’ di grandezza


SERIE A/L’Empoli imbriglia i bianconeri per oltre un’ora, po si scatenano Dybala e Higuain (2 gol)


EMPOLI. TUTTO COME da copione: Juventus 'schiacciasassi' allo stadio Castellani. Battuto l'Empoli 0-3 dopo un primo tempo che aveva dato qualche speranza ai toscani di poter porta via ai campioni d'Italia un punticino. Dopo lo 0-0 nei primi 45 minuti i bianconeri si sono scatenati e in 5 minuti, dal 20' al 25', hanno risolto la pratica empolese. Due azioni splendide, due reti di sinistro del tandem argentino Dybala-Higuain hanno cancellato ogni velleità azzurra; poi un 'regalo' di Zambelli ha messo il 9 della Juventus nelle condizioni di segnare la sua personale doppietta e chiudere i conti. Una Juventus troppo forte, in ogni reparto. Nelle ultime quattro partite tra campionato e Champions League la squadra di Massimiliano Allegri ha segnato 12 gol. Restando ai numeri l'Empoli non segna da 396' minuti e ha siglato reti solo in una gara su 7. Per la Juventus, Buffon non subisce reti da 374 minuti: l'ultimo è stato quello che gli ha segnato Perisic al 78' di Inter- Juventus 2-1 del 18 settembre scorso. Grande protagonista, soprattutto nella ripresa, Gonzalo Higuain che con i due di ieri ha segnato sette gol nelle prime sette partite di campionato con la Juventus. L'argentino aveva fame, si vedeva da lontano ed è stato accontentato. Ma a sbloccare il risultato è stato il suo connazionale Dybala. Che per l'Empoli sarebbe stata dura si sapeva e si è capito già al 9' del primo tempo quando Pjanic ha pescato in areaKhedira, forse in fuorigioco, il tedesco ha controllato di petto e ha calciato in semi rovesciata colpendo una traversa piena. L'Empoli si fa vedere al 18' con Pucciarelli che salta l'avversario splendidamente e poi sbaglia il passaggio. Risponde al 19' Cuadrado che sfonda a destra e lascia partire un tiro- cross su cui Skorupski è bravo a mettersi in corner. L'occasione più importante del primo tempo è ancora del colombiano e arriva al 35', Pjanic lo trova in contropiede e davanti a Skorupski, solo in area di rigore, si fa ipnotizzare dal portiere che salva il risultato. Chiude il tempo l'Empoli con l'unica parata di Buffon è Krunic, ieri titolare a sorpresa al posto di Saponara, che calcia da fuori area e costringe il portierone bianconero a mettere in corner. Nella ripresa la Juventus si fa più concreta e, come detto, in 5 minuti segna un tris che affossa l'Empoli. Al 20' l'assist di Alex Sandro a centro area trova Dybala pronto a battere col sinistro e a mettere sotto la traversa. Due minuti dopo è Higuain a trovare spazio sulla trequarti e da 25 metri scarica un sinistro potentissimo e preciso all'angolino destro della porta dell'Empoli. Passano altri tre minuti e in un appoggio dietro al portiere, Zambelli sbaglia e regala la palla all'argentino che salta il portiere e mette dentro per la sua doppietta. L'Empoli in pratica non c'è più, Allegri inserisce Pjaca per Dybala e il croato inizia a dare spettacolo sfiorando la rete in due occasioni, su una di queste da applausi l'intervento in volo del portiere polacco evita il poker. La gara finisce di fatto qui. Festa per i quasi 8000 tifosi bianconeri al Castellani. Juve capolista, Empoli inchiodato a 4 punti.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA