• Redazione

Khamenei, dagli Usa atti 'maliziosi'



Risposta agli attacchi alle basi dei miliziani sciiti in Iraq

"L'Iran sarà ritenuto pienamente responsabile delle vite perse o dei danni subiti da qualsiasi delle nostre strutture. Pagheranno un GRANDE PREZZO! Questo non è un avvertimento, è una minaccia. Felice anno nuovo!". Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un tweet, mentre a Baghdad l'ambasciata statunitense è ancora accerchiata dai manifestanti. Trump ha comunque aggiunto non aspettarsi una guerra con l'Iran. "Non vedo la possibilità che accada", ha detto Trump a chi chiedeva di una possibile guerra contro la Repubblica islamica."Adoro la pace", ha aggiunto il presidente Usa dalla sua residenza di vacanza in Florida. L'Iran condanna il comportamento "malizioso" degli Stati Uniti. Lo ha detto il leader iraniano Ali Khamenei, in risposta agli attacchi militari di domenica degli Stati Uniti contro basi dei miliziani sciiti in Iraq.  Khamenei ha parlato durante un incontro con un gruppo di infermiere in occasione della Giornata degli infermieri. E si è concluso dopo oltre 24 ore l'assedio dell'ambasciata americana a Baghdad, per protestare contro i raid americani. La coalizione delle milizie paramilitari sciite pro-Iran ha ordinato ai suoi sostenitori di ritirarsi. 

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA