L’Empoli spariglia le carte

SERIE A/I TOSCANI SURCLASSANO IL TORINO E PER LA SALVEZZA ADESSO È BAGARRE



L'Empoli continua a vincere e a stupire. Terzo successo consecutivo della squadra di Andreazzoli che travolge il Torino 4-1 e guadagna tre punti fondamentali in chiave salvezza. I toscani scavalcano il Genoa e si portano a 38 punti, al momento fuori dalla zona retrocessione. Per la salvezza dei toscani sarà decisiva l'ultima giornata a Milano contro l'Inter che se vince a Napoli potrebbe già essere qualificata per la Champions. Ma per la per- manenza in serie A, la bagarre è aperta, con Fiorentina, Bologna (a cui basterà un punto domani sera in casa della Lazio per essere già salvo) e Udinese a 40 punti che ancora rischiano. Il Torino vede allontanarsi definitivamente l'Europa. All'inizio del primo tempo l'Empoli protesta per un episodio da Var, ma Mazzoleni fa proseguire: tocco in area di Izzo. Braccio o schiena? Sul tentativo di assist di Farias per Caputo c'è la protesta degli empolesi, ma il Var non interviene. Si conferma in periodo di forma eccezionale Farias: all'11' destro a giro da fuori area su cui Sirigu si tuffa e mette in corner. Sempre Farias al 24' Farias ancora

da fuori: blocca Sirigu a terra. Al 27' sblocca la gara l'ex granata Acquah: azione di Pajac sulla sinistra, il croato perde palla ma se la ritrova fra i piedi per un errore di Ola Aina, passaggio filtrante per Acquah che sembra crossare ma invece trova l'angolo spiazzando Sirigu preso in controtempo. Risponde al 34' il Toro: cross di De Silvestri, prima l'acrobazia di Belotti trova Dragowski pronto. Poco dopo altro traversone e il bomber granata mette fuori su colpo di testa. Nel finale il Toro colpisce un palo: corner e colpo di testa di Belotti, salva sulla linea Acquah, la sfera rimbalza anche sul palo. Il Torino termina il primo tempo in crescendo e inizia la ripresa allo steSSO in campo Iago Falque, formando il tridente con Belotti e Berenguer. Dopo tre minuti arriva il gol dello spagnolo con un tiro a giro di sinistro che sbatte sul palo e s'insacca. Al 19' esce Acquah per infortunio ed entra Brighi. E dopo neanche un minuto un altro neoentrato va a segno: tiro di Di Lorenzo respinto da Baselli, Brighi da dentro l'area piccola insacca per uno dei suoi gol più rapidi. Toro subito risorpassato dall'Empoli che insiste. Al 25' Di Lorenzo segna il suo quinto gol stagionale: cross di Pajac, di Lorenzo salta Izzo e scarica il sinistro sotto la traversa. È il 3-1. Esplode di gioia il Castellani, la squadra di Andreazzoli chiude la gara e sogna ancora la salvezza. Poi protagonisti i portieri: al 27' Sirigu su Traorè, al 31' Dragowski sul neoentrato Zaza. Entrambi interventi superlativi. Mazzarri dunque ha schierato in campo Belotti, Berenguer, Iago Falque e Zaza, ma senza successo a parte l'illusione dell'avvio di secondo tempo. Non poteva mancare il sigillo di Caputo, capocannoniere dell'Empoli. Ennesima accelerazione di Farias, serve Caputo che controlla e batte Sirigu per la quarta volta. Apoteosi a Empoli per il poker al Toro e per aver riaperto i giochi salvezza che ruotano attorno alla gara Fiorentina-Genoa e Inter-Empoli per quanto riguarda la squadra di Andreazzoli.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA