L'Inter recupera un pezzo

DERBY DI MILANO/Brozovic, niente lesioni: forse sarà convocato anche in Europa Legue



MILANO. Una nota positiva in un periodo sfortunato e difficile: Luciano Spalletti può sperare di riavere in campo Marcelo Brozovic per il derby di domenica. Gli esami medici a cui si è sottoposto il centro- campista dell’Inter, in seguito al problema muscolare alla coscia rimediato durante la partita contro la Spal, non hanno riscontrato lesioni. Le sue condizioni saranno valutate di giorno in giorno e non è da escludere che il croato possa essere addirittura convocato per la partita di Europa League contro l’Eintracht. Una notizia che fa ritrovare in parte il sorriso a Spalletti, in piena emergenza infortuni. Perché oltre a Brozovic e all’acciaccato Nainggolan, senza Icardi che continua ad allenarsi a parte rispetto al resto della squadra, anche Miranda non sarà a disposizione in Europa League poiché si è operato al setto nasale per ridurre la frattura rimediata in uno scontro di gioco con Petagna. Spalletti domani dovrà reinventare la sua Inter. Si giocherà la qualificazione ai quarti senza una vera punta e con un centrocampo inedito. Icardi continua a vivere da separato in casa, svolgendo lavoro personalizzato per il problema al ginocchio. In altre occasioni sarebbe sceso in campo nonostante il fastidio ma ora, senza fascia e con divergenze conclamate all’interno dello spogliatoio, ha deciso di non giocare. Per il momento non ci sono stati nuovi incontri tra l’entourage dell’argentino e l’ad Beppe Marotta e la situazione non è destinata a sbloccarsi a breve. Contro l’Eintracht non ci sarà neppure Lautaro Martinez, squalificato come Asamoah. E a centro- campo, senza Nainggolan e Brozovic, con Joao Mario e Gagliardini fuori lista, Spalletti potrebbe scegliere la linea a quattro con D’Ambrosio e Cedric esterni e Vecino e Borja Valero al centro, oppure preferire Skriniar nell’inedito ruolo di mediano. Scelte obbligate anche per evitare di rischiare giocatori non al meglio, quando a tre giorni di distanza c’è un derby che vale la Champions League. A guidare l’attacco ci sarà Lautaro Martinez, perché ormai l’assenza di Icardi pare ovvia. L’Inter dovrà fare a meno del giocatore più decisivo nel derby. E un passo falso potrebbe compromettere gran parte della stagione, concedendo il largo al Milan e rischiando l’aggancio della Roma impegnata contro la Spal. In quattro giorni l’Inter si gioca il suo futuro. PARLAPOLITANO - L’Inter rischia di dover fare a meno di Mauro Icardi anche per le prossime partite. Un’assenza pesante, come ha confermato Matteo Politano, protagonista dell’ultima gara con la Spal con una rete, in un’intervista rilasciata a margine della presentazione della Junior Tim Cup: “È normale sentire la sua mancanza, il suo apporto è stato fondamentale per sei mesi, ora ci auguriamo che torni presto. Ha un problema al ginoc- chio, deciderà lui quando sarà disponibile”. Sulla presenza dell’argentino allo stadio, per la partita con l’Eintracht dove con ogni probabilità non sarà disponibile, l’esterno ha spiegato: “Per noi è un onore averlo in tribuna, ma è meglio se è in campo con noi. Al suo posto sta gio- cando Lautaro che è molto simile per caratteristiche, dal punto di vista tattico è rimasto tutto invariato”. Sarà una settimana fondamentale per i nerazzurri, con il ritorno degli ottavi di Europa League e il derby in campionato, uno scontro diretto per il terzo posto. “Ci sono tante partite, quindi bisogna prepararne una alla volta, a cominciare da quella di giovedì. Di certo sarebbe fondamentale vincere il derby, ma pensiamo prima all’Eintracht. Abbiamo le qualità per stare in alto, anche se le rivali sono tante in zona Champions” ha concluso Politano