La Dea vede la Champions

SERIE A/L’Atalanta batte in rimonta la Lazio ed è a un punto dall’Inter



LA LAZIO non si scansa di certo, eppure una bella Atalanta passa lo stesso all'Olimpico rendendo il suo sogno Champions sempre più una realtà. La squadra di Inzaghi parte forte passando in vantaggio subito con Parolo, ma la forza fisica e tecnica dei bergamaschi esce alla distanza. Arriva così il gol del pari nel primo tempo del solito Zapata, mentre nella ripresa gli uomini di Gasperini si scatenano agevolati anche dagli svarioni di Wallace protagonista in negativo del match: il difensore brasiliano mette lo zampino sul 2-1 firmato da Castagne ed anche il 3-1, come decreta la Lega calcio, è opera sua che nel disperato tentativo di marcare Djimsiti fa autogol di testa mettendo definitivamente a serio rischio le speranze del club di Lotito di giocare in Europa il prossimo anno. Neanche il tempo di prendere posto, in un Olimpico semivuoto nonostante il match importante per l'Europa, che la Lazio è già in vantaggio: palla vagante in area, tocca Caicedo, Parolo colpisce al volo e porta la Lazio sull'1-0. La reazione dell'Atalanta non si fa attendere: prima Gomez e poi con Ilicic si fanno pericolosi, ma a sprecare la grande occasione per l'1-1 è Zapata intorno al minuto 20. Ma il bomber nerazzurro prende solo le misure per il pari che arriva poco dopo: il colombiano mette in rete una palla ribattuta su tiro di Freuler diventata pratcamente un assist perfetto. Da qui in poi l'Atalanta è padrona del campo prendendo sempre più coraggio e sfiorando il vantaggio ancora con Zapata e poi con l'ennesima bella azione concluda da Ilicic. La squadra di Gasperini spinge e la Lazio prova a rendersi pericolosa, ma Immobile non carbura e Caicedo viene tamponato bene dalla difesa bergamasca. La ripresa parte con l'Atalanta costantemente in avanti a far tremare la difesa biancoceleste che cade di nuovo per uno svarione di Wallace: il difensore laziale, fischiato da tutto lo stadio, rinvia sui piedi di Gomez che si invola tutto solo verso la porta. Il n.10 atalantino serve l'accorrente Castagne che insacca a porta sguarnita per il 2-1. La Lazio non reagi- sce e la squadra di Gasperini continua ad attaccare anche sotto il diluvio che nel frattempo ha reso il campo molto insi- dioso. E proprio mentre continua a piovere forte la Lazio affonda per un altro passaggio a vuoto di Wallace: il brasiliano fa autogol di testa, per il 3-1 definitivo, nell'estremo tentativo di fermare Djimsiti intento a colpire di testa sul calcio d'angolo calciato da Gomez. Le luci dell'Olimpico si accendono per la scarsa visibilità, mentre si spegne del tutto la formazione di Inzaghi che sostituisce Caicedo con Correa ma non riesce proprio a scuotere i suoi. E' così che l'Atalanta può davvero festeggiare sentendo sempre più vicino un traguardo storico come la Champions, mentre la Lazio deve cercare di trovare le giuste contromisure in vista della finale di Coppa Italia tra soli dieci giorni. Forse l'unica chance per i biancocelesti di ritrovarsi in Europa l'anno prossimo.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA