La giornata dei goleador



SERIE B/DECISIVE LA DOPPIETTA DI MONTALTO E LA TRIPLETTA DI MANCUSO

ROMA. La vittoria nel posticipo a Frosinone, ha consegnato all’Empoli la Serie A, sebbene non matematicamente, a 4 turni dalla fine: “Abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo ed una grande squadra” ha esordito a Sky Sport dopo la vittoria dello ‘Stirpe’ Francesco Caputo, attaccante dell’Empoli. “Abbiamo dimostrato di essere la formazione più forte del campionato, vincendo su un campo difficilissimo contro una grande squadra. Serie A? Ci manca solo la matematica, con questa vittoria manca davvero poco. Ci siamo meritati questo traguardo, però ora godiamoci la vittoria”.

UN ANALISTAA PALERMO - Per aiutare Bruno Tedino arriva Adriano Bacconi, analista fiorentino reso popolare dalla colla- borazione con la Rai. Sarà il nuovo collaboratore tecnico del Palermo, dopo una lunga esperienza nel settore tecnico della Figc. Novità annunciata direttamente da Maurizio Zamparini: “Sono contento per il risultato di ieri sera (l’Empoli ha battuto il Frosinone) e adesso non possiamo sbagliare le prossime cinque partite. Sono venuto per parlare con Tedino e Valoti e di pomeriggio vedrò la squadra. Per quanto riguarda Bacconi, ho accontentato l’allenatore che mi ha chiesto il supporto, malgrado il costo, di un tecnico per gli assetti di gioco. Bacconi è stato anche collaboratore di Lippi e Mancini. Anche se dovesse portare con sé la sorella, l’accontenterei pur di andare in Serie A. Il suo curriculum è di grande livello, speriamo di andare in A e che poi rimanga”. Zamparini parla anche del momento della squadra. “Ho parlato con loro prima di Cittadella. Sono convinti d’essere la migliore squadra del campionato, devono ritrovare compattezza. Ho fatto rilevare a Tedino gli errori dell’ultima partita: è impensabile che a difesa schierata il difensore non vada incontro sul cross”. E sul prossimo match di Venezia: “Non lo sento come un derby, mi interessa solo andare in Serie A. Le ultime cinque partite saranno tutte difficilissime. I giocatori sono tutti deter- minati, anche sabato si è visto il miglior Chochev”. CAMBIO A CREMONA - Andrea Mandorlini è il nuovo allenatore della Cremonese. L’ex Inter, che ha sostituito Attilio Tesser, è stato presentato questa mattina. ‘Avevo già avuto dei contatti tanti anni fa, evidentemente Cremona era nel mio destino. Ora bisogna lavorare per uscire da questa situazione e programmare qualcosa di importante per il futuro. Ho due anni di contratto e tanta voglia di rivincita. Bisogna iniziare a lavorare sia sulle gambe che sulla testa dei ragazzi. Ho visto la Cremonese qualche partita, ma da fuori non è possibile dare un giudizio preciso. Ho avuto possibilità anche di chiudere in Serie A la stagione ma il progetto della Cremonese mi sembrava più ambizioso anche partendo da una categoria minore. Partiremo dalla gara di La Spezia dove sarà importante anche l’aspetto caratteriale visto che si tratta di una piazza molto compattà. MARCATORI - 24 RETI Caputo (3, Empoli). 20 RETI Donnarumma (2, Empoli); Di Carmine (2, Perugia); Montalto (2, Ternana). 16 RETI Mazzeo (4, Foggia). 13 RETI Galano (1, Bari); Caracciolo (2, Brescia); Ciano (1, rig.) e D. Ciofani (Frosinone); Nestorovski (3, Palermo); Calaio’ (5, Parma); Cerri (2, Perugia); Pettinari (Pescara). 12 RETI La Mantia (2, Entella). 11 RETI Jallow (Cesena); Tremolada (1, Ternana).

PAGELLE

10 Adriano Montalto: 20 gol in stagione, un derby ribaltato quando sei sotto 2-0 con una tua doppietta, l’accoglienza dei tuoi tifosi a Terni e la speranza di potersi salvare. De Canio ha ridato vita a una squadra che non aveva più speranze: la Ternana crede alla permanenza in Serie B e lo fa anche grazie al suo bomber. Applauso ai tifosi: che sostegno e che accoglienza in città.

9 L’attacco dell’Empoli: da paura, fa paura. La Serie A dista una sola vittoria dopo il poker rifilato al Frosinone al Benito Stirpe. Ieri Caputo ha segnato il suo 25esimo gol stagionale, i toscani in stagione ne hanno fatti 82: il record di gol del Pescara di Zeman targato Insigne-Immobile-Sansovini dista solamente 8 reti. E mancano 5 gare alla fine...

8 Leonardo Mancuso: tripletta, la prima in Serie B, nel momento più delicato della stagione, contro lo Spezia. Se il Pescara vuole salvarsi si deve aggrappare all’attaccante di proprietà della Juventus.

7 Igor Coronado: manca Nestorovski, il peso delle giocate offensive del Palermo è tutte sulle spalle del brasiliano scovato da Serse Cosmi quando era al Trapani sui campi di Malta. E lui risponde presente: suo il rigore dell’1-0 contro l’Avellino in una partita da non sbagliare, e il secondo posto è stato riconquistato. Peccato sia squalificato per Venezia.

6 Francesco Ardizzone: il gol del 3-2, il gol che sancisce la rimonta dell’Entella sulla Pro Vercelli. Primo gol in stagione e 3 punti fondamentali per la corsa alla salvezza.

5 Il Carpi: ci ha provato a Parma, rischiando di pareggiarla nei minuti finali. La squadra di Calabro si è svegliata però troppo tardi: la vittoria manca da un mese, i playoff sono andati. Serviva un pizzico di coraggio in più.

4 Moreno Longo: avanti, per due volte, con il mancino di Ciano, si fa rimontare. Come all’andata. Longo ha reso onore all’Empoli, ma quella ciociara era una macchina che doveva e poteva competere con i toscani.

3 L’Avellino: effetto Foscarini già finito? Il calendario era duro, i due ko con Frosinone e Palermo compromettono la situazione. E i playout sono lì, che pressano. 2 Il Novara: la vittoria manca dal 30 marzo. In piena zona playout, la sconfitta casalinga contro il Venezia puzza di squadra che non ha smesso di lottare.

1 Enrico Guarna: che cosa ha combinato il portiere del Foggia? Rinvio sbagliato e palla regalata a Nené, che scarta il regalo e realizza la rete del pareggio barese. Un errore grossolano: per il sogno playoff ora bisogna battere il Cittadella.

STOP PER CORONADO - Sono 8 i fermati dal Giudice sportivo - tutti per un turno - dopo la 37/a giornata di Serie. Si tratta di Buzzegoli (Ascoli), Casarini (Novara), Coda (Pescara), Coronado (Palermo), De Col (Spezia), Minala (Salernitana), Pasqual (Empoli), Tuia (Salernitana).