La Lazio spreca poi crolla

SERIE A/LA SPAL RIMONTA LO SVANTAGGIO E NEL RECUPERO CENTRA I 3 PUNTI



LA LAZIO si guarda troppo allo specchio e si butta via, tenendo in vita la Spal per un'ora e finendo poi per resuscitarla. Al Mazza di Ferrara termina con la vittoria nel recupero dei biancazzurri di Semplici (primi punti in campionato) e con una sconfitta per la truppa di Inzaghi che per lunghi tratti del match pareva impossibile. Invece la Lazio domina il primo tempo, controlla, però segna solo su rigore. Nella ripresa giochicchia, pensando di gestire. Caicedo e Immobile non sono cinici, permettono alla Spal di respirare. E da metà ripresa c'è la svolta, perché i padroni di casa accelerano. Prendono campo e ribaltano il risultato. Se la Spal è una delle vittime preferite di Immobile (sette reti infilate agli estensi con quella di oggi), la Lazio lo è di Petagna quarto sigillo). Come l'anno scorso il recupero è fatale ai laziali: nella stagione passata fu un rigore di Petagna, stavolta la sentenza è un destro chirurgico da centroarea di Kurtic con Lazio presa in contropiede e in bambola. Un finale pirotecnico, che appariva di complessa realizzazione. Si era partiti coi biancocelesti laziali con Parolo a centrocampo al posto di Milinkovic Savic e Caicedo a fare reparto offensivo con Immobile, mentre Correa è in panchina. In retroguardia Patric per l'acciaccato Luiz Felipe. Nella Spal a centro-campo debutto stagionale dal primo minuto per l'ex Murgia. La curva di casa incita e chiede 'garra', ignora di fatto Lazzari che gioca da ex per la prima volta dopo sei stagioni spalline. Lazio che prende subito possesso del campo, nel primo tempo Spal imprecisa e fuori giri. Il centrocampo non tiene un pallone, il giro palla impreciso e lento. La Lazio, sorniona, va a nozze. Al 10' lampo di Caicedo che dal limite spara un rasoterra che scheggia il palo alla sinistra di Berisha. I biancocelesti insistono e passano su rigore per fallo di mano di Tomovic, ma assegnato dopo 3' su assistenza Var per il dubbio di un fuorigioco di partenza di Caicedo. Immobile è implacabile e spiazza Berisha. E' il minuto 16', il copione non muta. Senza accelerazioni, la Spal non può mettere in difficoltà la Lazio. Ospiti che macinano gioco, cercando l'imbucata giusta. Al 38' svarione di Reca che libera LuisAlberto: paratissima di Berisha. E al 41' Immobile supera anche Berisha in uscita, tocca per l'accorrente Caicedo che spreca a lato.

Post recenti

Mostra tutti