La Roma si è rifatta il look



LA NUOVA SERIE A/CHIUDIAMO LA CARRELLATA DELLE ‘MAGNIFICHE 20’ PRIMA DEL VIA

ROMA: da Pastore a Cristante, Monchi quanti innesti - Una metamor- fosi articolata, frutto dell'esperienza di un anno e delle esigenze di Di Francesco, che ha portato la Roma a rifarsi il look vendendo Alisson e Naing- golan per un valore di 120 milioni e reinvestendo per profili di una dozzina di giocatori di ottimo livello, con molti giovani. I primi responsi, nei test americani, sono risultati interlocutori. Monchi ha cominciato aggiungendo l'esperto Marcado al pacchetto difensivo formato da Manolas, Fazio e Juan Jesus. Inoltre come quinto centrale è arrivato il giovane Bianda, di cui si parla come del nuovo Umtiti. Dopo mesi di tira e molla si è chiuso il rinnovo del contratto di Florenzi e il ds ha voluto un quinto esterno da affiancare a Kolarov e ai reduci da infortunio Kardorsp e Luca Pellegrini. Ha preso Santon, che deve riscattare annate travagliate, nell'ambito della dolorosa cessione di Nainggolan all'Inter, valutato quasi 40 milioni, compreso il giovane Zaniolo. Ma i pezzi da 90 sono arrivati più avanti: dall'Atalanta Monchi ha prelevato per 30 mln Cristante, il miglior centrocampista italiano dell'ultima stagione col vizio del gol. Inoltre ha convinto un campione come Pastore, a rimettersi in gioco a 29 anni. Un centrocampo importante in cui è stato inserito la stellina croata Coric. In attacco è arrivato Kluivert jr, esterno appetito da mezza Europa, che farà reparto con Under, Perotti ed El Shaaravy. C'è molta attesa anche il rilancio di Schick dopo un anno pieno di problemi. Partito Skorupski, come 12mo è arrivato l'esperto Mirante e come terzo portiere il promettente brasiliano Fuzato. Dopo il Mondiale il Liverpool ha preso coraggio e ha offerto 72 mln per Alisson. Monchi ha detto sì all'offerta 'fuori mercato' e poi ha scelto come sostituto lo svedese Olsen. Con i soldi introitati ha cercato di chiudere col Bordeaux per l'esterno destro brasiliano Malcom che ha poi scelto il Barcellona. Come esterno ora si fa il nome di Suso, ma prima dovrebbe partire Perotti. A centro- campo Monchi vorrebbe aggiungere N’Zonzi, che costa però 35 mln. Anche qui però prima dovrebbe andar via Gonalons, che ha già rifiutato due proposte della Premier. Il super affollamento offensivo ha portato alla partenza di Gerson per la Fiorentina mentre Defrel è andato alla Sampdoria. Per Di Francesco una rosa larga da lui fortemente voluta per ripetere la cavalcata Champions ed essere competitiva fino a maggio per lo scudetto. Formazione (4-3-3): OLSEN,, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov, CRISTANTE, De Rossi, PASTORE, Under, Dzeko, KLUIVERT. All: Di Francesco. SAMPDORIA: ecco Jankto, ma il vero colpo è Sabatini - Massimo Ferrero mostra con orgoglio il suo trofeo: la voglia di lavorare ha convinto Walter Sabatini a rimettersi in gioco e il presidente pregusta colpi e plusvalenze, ma sarà difficile fare meglio degli ultimi anni. Sono arrivati quasi 50 mln da Torreira e Zapata, ma ci sarà la solita rivoluzione. Sono andati via anche Strinic, Viviano, G. Ferrari, Alvarez e Silvestre. Il colpo migliore è il ceco Jankto (15 mln), giocatore di prospettiva che dovrebbe fornire la qualità che garantiva Torreira. Risolto anche il problema del portiere: sono arrivati il giovane juventino Audero, è stato riscattato Belec, ma sarebbe stato un azzardopartire solo con loro anche se il club ha molta fiducia nel giovane juventino. È stato scelto come n.12 l'esperto Rafael, svincolatosi dal Napoli. In difesa c'è l'affidabile gambiano del Genk Colley, l'esterno brasiliano Tavares. La partenza di Zapata ha creato spazio per l'ingaggio del romanista Defrel, in cerca di riscatto dopo un'annata deludente. La trattativa si è chiusa e la Samp ha trovato il partner per il confermato goleador Quagliarella. A centrocampo prosegue da settimane l'inseguimento per Obiang del West Ham, per Saponara, ma alla fine il club ha chiuso con Ekdal dell'Amburgo, uomo d'ordine che sarà molto utile a Giampaolo. Formazione (4-3-1- 2): AUDERO, Bereszynsky, Andersen, COLLEY, Murru, Linetty, Praet, JANKTO, Ramirez, Quagliarella, DEFREL. All. Giampaolo. SASSUOLO: c'è De Zerbi, colpi Boateng e Locatelli - Il patron Squinzi non ha confermato Iachini e ha puntato su De Zerbi per aprire un ciclo che spera avvicini quello di Di Francesco. Sono partiti altri due pilastri della squadra, Politano e Acerbi che hanno fruttato 37 milioni. Al posto del centrale è arrivato dalla Samp Ferrari. Dalla Fiorentina è stato riscattato Babacar che sarà affiancato da Di Francesco, in arrivo dal Bologna in cambio di Falcinelli. Sull'altra fascia ci sarà Berardi, visto che è sfumata la trattativa con la Roma e la sua sostituzione con Gabbiadini. Ma i colpi più grossi sono arrivati a centrocampo: è partito Mazzitelli ed è arrivato Boateng che vuole rilanciarsi in Italia, dopo la lontana esperienza col Milan, e ha firmato un triennale. Dopo una lunga trattativa che sembrava sfumata, l'arrivo di Bakayoko al Milan ha permesso il passaggio al Sassuolo del talentuoso Locatelli, che potrebbe trovare l'ambiente ideale per confermare le sue potenzialità. Altri innesti di belle speranze sono il promettente centrocampista esterno Boga del Chelsea e il difensore Bourabia. In attacco poi è andata a buon fine la caccia al talento Brignola, pupillo di De Zerbi. Il fantasista del Benevento sarà la prima alternativa in attacco. Il club ha chiesto informazioni su Marlon del Barca, che però costa tanto. Formazione (4-3-3): Consigli, Lirola, FERRA- RI, Lemos, Peluso, BOATENG, LOCA TELLI, Dun- can, Berardi, Babacar, DI FRANCESCO. All: DE ZERBI. SPAL: Semplici cerca la salvezza bis - Prende forma la nuova Spal con la conferma di Leonardo Semplici alla guida del- l'unica neopromossa della scorsa stagione rimasta in A. Salutato Borriello, che non si è mai integrato, il club ha riscattato alcuni giocatori importanti: Go- mis , Viviano, Kurtic, Salomon (poi girato al Frosinone) e Paloschi. Rimane in bilico invece Grassi sul quale si è inserito il Parma. Oltre all'esterno Fares sono arrivati poi due giocatori importanti: in difesa l'esperto svizzero Djou- rou e in attacco Petagna, pagato 10 mln, che ha lasciato l'Atalanta chiuso dall'ingaggio di Zapata. Un attaccante di movimento molto quotato (costerà' 15 mln) con ampi margini di miglioramento specie se inquadrerà meglio la porta. In porta è arrivato dal Toro MiIinlinkovic- Savic che si giocherà il posto con Gomis. Per il centrocampo vengono se- guiti Maggiore, Di Genna- ro e Valdifiori, mentre in cambio di Lazzari, seguito dalla Lazio, i ferraresi hanno chiesto Murgia. L'obiettivo, non facile, sarà di