Lotta alla povertà e stop all’Iva


MANOVRA/OGGI IL VARO AL CDM, PER PADOAN È “EFFICACE E COMPATTA”


ROMA. Raggiungerà probabilmente i 20 miliardi la manovra 2018 - comprensiva del decreto fiscale - che il governo si ap- presta a varare al cdm di oggi in tarda mattinata. La legge di bilancio, che non a caso Pier Carlo Padoan ha definito "effi- cace e compatta", si incardinerà su poche grandi misure, anche perché gran parte delle risorse saranno assorbite dall'elimi- nazione della clausola di salvaguardia sul- l'Iva.

Il conto è sceso dopo il miliardo già disinnescato nel decreto di venerdì, ma si tratta comunque di altri 14,7 miliardi tutti da trovare. Il testo della legge è atteso in Parlamento entro il 20 ottobre, ma l'esecu- tivo ha scelto di anticipare l'approvazione del ddl a oggi in contemporanea con il pas- saggio in cdm anche del Draft Budgetary

Plan, da inviare a Bruxelles entro questa sera.

Probabilmente, come accaduto con il dl fiscale, il ddl di bilancio sarà ap- provato 'salvo intese', in modo da poter avere qual- che giorno in più per la scrittura dell'articolato vero e proprio.

Non a caso ieri, il pr mier Paolo Gentiloni e il mi- nistro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, di ritorno dal Fmi, si sono incontrati an- che con il sottosegretario Maria Elena Boschi per fare il punto.

Ecco alcune delle misure su cui il go- verno sta lavorando anche in queste ulti- me ore, dalle più consistenti al corollario di piccoli interventi che si stanno ancora mettendo a punto. - SGRAVI PER I GIOVANI: gli stanzia- menti ammontano a 338 milioni nel 2018 per poi salire esponenzialmente. Lo sgra- vio dovrebbe configurarsi nel taglio del 50% dei contributi per ogni nuovo assun- to a tempo indeterminato, anche se si sta tentando di allargare anche agli autonomi. La fascia di età è ancora oggetto di di- scussione (under 29 o under 32, anche se indiscrezioni di stampa parlano di under 35 almeno per il primo anno) e dall'am- piezza della platea dipenderà probabil- mente anche il tetto allo sconto, da fissare a 4.030 o a 3.250 euro. Lo sgravio do- vrebbe arrivare invece al 100% per il Sud, confermando l'attuale normativa. - LOTTA ALLA POVERTÀ, DA REI A FAMIGLIE BISOGNOSE: per la co- esione sociale e il finanziamento del nuo- vo reddito di inclusione il governo punta a mettere sul piatto 600 milioni in più nel 2018, 900 milioni nel 2019 e 1,2 miliardi nel 2020. Parte della maggioranza insiste anche per interventi a favore delle fami- glie numerose in difficoltà economica, ma non è detto che nel testo iniziale del ddl possano trovare spazio. - TAGLIO SOFT DEL SUPERTIC- KET: sembra per il momento escluso che

il ticket sulla specialistica possa essere cancellato tout court. Piuttosto si potreb- be optare per una riduzione parziale o dif- ferenziata a secondo del tipo di esame da effettuare o della Regione in cui lo si ri- chiede. La misura potrebbe essere inseri- ta in Parlamento.

- TORNA ECOBONUS CON QUAL- CHE RITOCCO: all'interno del gover- no c'è chi vorrebbe stabilizzarlo o renderlo almeno quinquennale per i condomini. Si- curamente sarà confermato anche nel 2018, con uno sconto fiscale un po' più basso (al 50% anziché al 65%) per le fi- nestre o le caldaie a condensazione, ma allargato anche agli i