Maltempo, folate e spavento

CENTRO-SUD BATTUTO DA VENTI FORTISSIMI. DUE CAMION SI RIBALTANO SULL’A2



ROMA. Italia battuta dal vento forte, soprattutto al centro-sud, con problemi sull'A2 dove un camion si è ribaltato, disagi per i traghetti, alberi caduti in alcune località compresa Roma. Sono stati 900 gli interventi dei vigili del fuoco: le maggiori criticità in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Sicilia e Calabria. Proprio in Calabria sull'A2 "del Mediterraneo" la situazione più difficile: il tratto tra Sibari e Morano, nel Cosentino, è stato chiuso in entrambe le direzioni per alcune ore. Il vento ha provocato il distacco di alcuni pezzi di guardarail e la caduta di alcuni pali della segnaletica e due mezzi pesanti si sono ribaltati: lievemente ferito uno dei due camionisti, illeso l'altro. Il forte vento ha sferzato anche Palermo e provincia provocando disagi. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, verande che rischiavano di finire per strada, tettoie da mettere in sicurezza e un grosso cartellone pubblicitario che rischiava di crollare. Traghetti fermi o in ritardo in diverse dell'isola. Eolie battute dal mare grosso che non permette ad aliscafi e traghetti di viaggiare; nella rada di Lipari si sono rifugiate due navi cisterne e due mercantili. In provincia di Benevento, una giovane donna è rimasta ferita dopo essere stata colpita da calcinacci volati via da un palazzo ed è stata medicata in ospedale. Il brusco calo delle temperature ha fatto sì che sul Vesuvio sia ricomparsa la neve e, a Napoli scuole chiuse e collegamenti marittimi con l'isola di Procida interrotti a causa delle raffiche di tramontana. Sul litorale adriatico, a Termoli stop ai collegamenti con le isole Tremiti. A Bari un grosso pino si è abbattuto su un'auto in transito, senza provocare ferito. E con il vento che ha superato i 40 nodi di intensità, in mattinata è stato sospeso il traffico nel porto: due traghetti provenienti da Grecia e Albania hanno trovato riparo nel Golfo di Manfredonia in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo marine migliorino. Sempre in Puglia, a Barletta un'impalcatura per i lavori di ristrutturazione di una palazzina è caduta: l'imponente struttura metallica ha ceduto ed è finita sul palazzo di fronte mentre gli agenti della polizia municipale stavano eseguendo dei controlli. Nessun ferito. Il vento forte ha interessato anche Roma, dove sono caduti alberi e cartelloni pubblicitari in varie zone della città. Uno degli alberi ha centrato tre auto in sosta e danneggiando anche un balcone al primo piano di un palazzo. Oltre 150 gli interventi effettuati dalla polizia locale. Danni anche all'agricoltura, già provata dalla siccità. Mentre è ancora da chiarire cosa abbia scatenato la frana che ieri matti- na ha colpito un rifugio in Cadore, fortunatamente senza colpire nessuno. Un enorme masso, staccatosi dalle cime sopra San Vito di Cadore, è precipitato sul rifugio Scotter- Palatini, a 1580 metri di quota. Nel rifugio c'era solo una dipendente, uscita pochi istanti prima che la sua stanza venisse colpita dal masso, e rimasta incolume. La roccia, del peso di diverse tonnellate, ha sfondato il tetto e devastato la parte posteriore della struttura.