Massa passa alla Williams


FORMULA 1/SI ERA APPENA RITIRATO. BOTTAS DESTINATO ALLA MERCEDES


BERLINO. Le lacrime di Interlagos, l’addio al Circus ad Abu Dhabi. Sembrava tutto finito. E, invece, non sarà così. Felipe Massa è destinato a tornare alle corse. Stando a quanto riporta Sky, il pilota brasiliano avrebbe accettato l’offerta di 5 milioni di sterline avanzata dalla Williams per mettere fine al ritiro dopo nemmeno un mese e riprendersi il volante della sua monoposto. Merito di un altro ritiro, quello sì definitivo, di Nico Rosberg. Perché il posto lasciato vacante dal campione iridato permetterà a Valtteri Bottas di passare in Mercedes. La notizia non è ancora ufficiale, ma stando al media italiano verrà ratificata a gennaio. Il finlandese andrà così a fare coppia con Lewis Hamilton, avendo vinto il testa a testa con Pascal Wehrlein per la successione a Rosberg. E, di conseguenza, Massa tornerà in pista per fare da chioccia al debuttante Lance Stroll, 18enne canadese, inizialmente scelto dalla Williams proprio per rimpiazzare il brasiliano. Ora non resta che attendere i comunicati ufficiali. La Mercedes, già nei giorni scorsi, aveva comunicato che non avrebbe annunciato il nuovo pilota prima dell’inizio del 2017. Una volta svelato l’ingaggio di Bottas, sarà ufficiale anche il ritorno di Massa. POLEMICA - “È stato uno dei momenti scomodi dell’annata, l’ho visto come una mancanza di rispetto”. Ad una settimana dal siamo tutti più buoni perchè è Natale si riaccende la miccia in casa Mercedes con Lewis Hamilton che torna indietro all’ultimo Gran Premio della stagione ad Abu Dhabi per criticare gli ordini della sua scuderia. L’ex iridato si riferisce in particolare all’ordine di accelerare nel finale di gara per non rischiare di essere raggiunto non solo da Nico Rosberg, ma anche dalla Ferrari di Vettel e dalla Red Bull di Ricciardo.L’intenzione di Hamilton era, invece, quella di fare da tappo per consentire agli inseguitori di sorpassare Rosberg che avrebbe così perso punti decisivi in chiave Mondiale consentendo a lui di vincere il titolo. “Sicuramente non ti aspetti queste cose - aggiunge Hamilton al Telegraph - da chi è capo di centinaia di persone”. Col quarto posto Rosberg, che cinque giorni dopo aver vinto il Mondiale 2016 ha detto addio alla Formula 1, avrebbe perso il titolo ed Hamilton si sarebbe laureato campione per la quarta volta in carriera. Al box, che via radio gli aveva chiesto ripetutamente, di aumentare il passo, l’inglese aveva sempre risposto “questa è la mia gara”.