“Meritiamo la Champions”


SERIE A/PRIMA DELLO “SPAREGGIO CON L’INTER, SIMONE INZAGHI CARICA LA LAZIO


ROMA. Il destino ha voluto così, sarà una finale che vale la Champions. Gli ultimi novanta minuti di passione in uno stadio Olimpico esaurito. Alla Lazio basterà un pareggio, quello che Simone Inzaghi non si augurava auspicando di chiudere i giochi già a Crotone domenica scorsa: "Pensiamo a noi stessi, faremo la nostra partita", dice il tecnico biancoceleste, ammettendo che avrebbe "voluto evitare questa sfida all'ultima giornata, ci siamo arrivati con 3 punti di vantaggio. I punti ottenuti di solito bastano per entrare in Champions: cercheremo di ottenere quello in più domani".

Un punto tra il sogno e un'Europa che cambia tutto "in termini economici e di prestigio", specifica l'allenatore biancoceleste, consapevole di essere a un passo da un'impresa su cui a inizio campionato in pochi avrebbero scommesso. Inutile dirsi chi merita di più tra la Lazio e i nerazzurri.

"Se meritiamo più noi? Non mi piace dire questo - incalza Inzaghi - So solo che cambierà tutto a livello economico e di prestigio a seconda di come finirà. Dopo la partita voglio vedere che tutta la mia squadra ha ti- rato fuori tutto. I nostri tifosi ci spingeranno, possiamo farcela anche grazie a loro. Spalletti? Un grandissimo tecnico, è un piacere rivederlo, sfidarlo è stimolante: vinca il migliore".Una gara che vedrà al centro dei riflettoriil difensore olandese Stefan de Vrij, già accordatosi con l'Inter per la prossima stagione ma al quale, dopo attenta analisi in tutta lasettimana, Simone Inzaghi dichiara di non voler rinunciare."Se n'è parlato tanto - rimarca il tecnico laziale - io mi sono limitato a osservarlo, a guardarlo, non avevo nessun dubbio.

Sono sicuro che lui voglia lasciare un segno profondo alla società, ai tifosi e ai compagni. E far capire all'Inter che spessore di difensore avrà per i prossimi 5 anni".Lo stesso Inzaghi che dopo Crotone si era invece detto dubbioso sull'impiego del- l'olandese nel match: "Dopo Crotone ho detto 'vediamo' - ha tenuto a precisare ieri - per- ché ho tutti i componenti della rosa, a parte Luis Alberto e Parolo. Qualora avesse lavorato bene non ci saranno problemi".

Al fianco di de Vrij, rientra Luiz Felipe dalla squalifica, mentre a centrocampo al posto dell'azzurro spazio ancora a Murgia. In avanti, largo a Felipe Anderson alle spalle di Ciro Immobile, che ha recuperato e ci sarà: "Ha fatto una grandissima settimana - conclude Inzaghi - Se non fosse stata l'ultima l'avrei recuperato per la prossima. Ci vuole essere a tutti i costi, giocherà dall'inizio".Il partenopeo rientra dopo 21 giorni dalla lesione rimediata con il Torino, è anche la sua sfida contro Icardi per vincere la classifica cannonieri.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA